Sconcerti a TMW Radio: "Pallone d'Oro? Messi non c'entra nulla, l'avrei dato ad Alisson"

03.12.2019 23:00 di Edoardo Siddi Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Sconcerti a TMW Radio: "Pallone d'Oro? Messi non c'entra nulla, l'avrei dato ad Alisson"

A parlare dei temi di giornata a Stadio Aperto, nel pomeriggio di TMW Radio, è stato il direttore Mario Sconcerti. Ecco le sue parole:

Sul Pallone d'Oro
"Messi non c'entra nulla, doveva vincere uno del Liverpool. Per me Alisson, che ha pesato di più in Champions. Credo che la manifestazione abbia preso la strada degli sponsor. Si premia gente che rende di più dal punto di vista del marketing".

Su Vidal, nel mirino dell'Inter
"Che fosse nelle idee di Conte è risaputo. Gli sfoghi di qualche settimana fa erano per lui. Vedo che lo fanno giocare sempre a Barcellona, ed è una squadra forte. Vende se vuole vendere. Sarà un mercato dei prestiti quello di gennaio, come sempre. Fare un investimento così adesso? Credo non si faccia. Certo l'Inter deve fare qualcosa".

Sulla Fiorentina
"Faccio fatica a trovare tre squadre peggiori della Viola. Ho sempre detto che questa è una squadra sbagliata. Il lavoro di Pradè è stato fatto molto di fretta. Non so quanto c'entri la società, ma è stato un mercato quasi miracoloso, per i mezzi di cui disponeva. Ma è stato brutto. E' arrivato Ribery, che è uno stemma per tutti, ma raramente lo vediamo giocare. Ci sono tutti giovani, vicini a bruciare. Pulgar è stato l'acquisto migliore e viene dal Bologna, Badelj non gioca da due stagioni. Ci siamo entusiasmati per il nuovo padrone, dimenticandoci della squadra. E il problema, ripeto, è quello di non aver venduto Chiesa. Cittadella? Occhio, che anche il Monza ci ha dato una lezione di calcio".

Su Montella
"E' un allenatore che ha fatto 18 punti in 22 partite, ampiamente da retrocessione. Ha vinto 4 partite su 14. La mentalità americana non è come la nostra, raramente caccia durante la stagione. Le vere operazioni di Commisso si vedranno in estate".