SARRI A MEDIASET: “Mi sento uno incazzato per l'eliminazione e affamato. Rigore ingiusto”

08.08.2020 00:15 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Image Sport
SARRI A MEDIASET: “Mi sento uno incazzato per l'eliminazione e affamato. Rigore ingiusto”

Maurizio Sarri, ha parlato a Mediaset dopo l'eliminazione dalla Champions League: "Abbiamo fatto una buona partita, spendendo tanto. Recuperare dopo aver subito gol dopo pochi minuti è pesante, siamo riusciti a ribaltarla e a creare i presupposti per il 3-1. Ho una grande amarezza per l'eliminazione ma sono felicissimo per la squadra. Ci abbiamo creduto fino in fondo e la qualificazione l'abbiamo persa nel primo tempo a Lione. Abbiamo preso un rigore ingiusto ma non voglio discuterne. C'era fallo su Higuain. Dispiace tantissimo uscire, abbiamo perso solo una partita".

Come sta Dybala?
"Ha avuto la stessa sensazione di 10 giorni fa ma dovevo fare questa scelta".

Non si può giudicare l'annata da questa partita. Si sente tranquillo?
"Mi sento uno incazzato per l'eliminazione e affamato. Ho risposto a una domanda in maniera seria ieri. Se un giornalista pensa che i dirigenti valutino un allenatore da una partita è fuori di testa. Ho un contratto e sono pronto per il prossimo anno. La Champions è difficile per le squadre italiane in questo momento, 20 anni fa era diverso. Adesso ci sono realtà di altri Paesi che sono migliori di noi".

Si aspetta giocatori diversi l'anno prossimo?
"Abbiamo giocatori forti, per motivi anagrafici due o tre l'anno dovranno essere cambiati. Devo adeguarmi io e penso di aver fatto un passo in avanti dal punto di vista personale in questa stagione".