Sacchi: "Un anno per la svolta. Sarri, Ancelotti, Conte e gli altri: con l'attacco faranno la storia"

22.08.2019 14:10 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Chiara Biondini
Sacchi: "Un anno per la svolta. Sarri, Ancelotti, Conte e gli altri: con l'attacco faranno la storia"

Nel suo pezzo per La Gazzetta dello Sport, Arrigo Sacchi ha parlato del campionato che sta per iniziare in questa stagione che potrebbe segnare la svolta per il calcio italiano: "Il nostro è un Paese dove albergano da sempre resistenze culturali al cambiamento. Forse nel calcio siamo alla vigilia di un campionato «diverso» in cui il tatticismo, il difensivismo e la paura potrebbero lasciare il passo alla strategia, alle emozioni e al coraggio, come poche volte è successo negli ultimi 60-70 anni. Quindi potrebbe essere un campionato meno dominato dal «prima difendersi e poi si vedrà». Assisteremo molto probabilmente a un football meno costipato, pauroso e con più attaccanti che difensori: a costruire si impara di più che a distruggere, come ad essere ottimisti ci si avvicina al futuro mentre il pessimismo è disgregante e inibisce la creatività. Gli autori di questa svolta epocale che dovrebbe sotterrare il catenaccio e permettere una mentalità più da dominus, da protagonisti, saranno in particolare le grandi squadre, ma non solo: la Juventus, il Napoli, l’Inter, il Milan, la Roma ma anche l’Atalanta, la Sampdoria, il Sassuolo, il Genoa e altre seguiranno. I club per realizzare questo progetto si sono affidati a allenatori che interpretano il loro ruolo come gli sceneggiatori e registi. Questi sono Sarri, Ancelotti, Conte, Giampaolo, Fonseca, Gasperini, Di Francesco, De Zerbi e Andreazzoli".