QUI INTER - Conte: "I supplementari avranno influenza zero in vista della Juventus"

13.01.2021 19:00 di Benedetta Demichelis   Vedi letture
QUI INTER - Conte: "I supplementari avranno influenza zero in vista della Juventus"
TuttoJuve.com
© foto di Federico De Luca 2021

Antonio Conte ha parlato in conferenza stampa al termine del match contro la Fiorentina: "Abbiamo disputato un'ottima prestazione e penso che avremmo meritato di vincere entro i 90 minuti invece di perdere con nervosismo dopo i tempi supplementari. I ragazzi sono stati bravi a sfruttare l'ultima azione per segnare. Ci dà energia positiva in vista della sfida di domenica".

Qual è il peso di aver giocato i tempi supplementari in vista della Juve?

"Non penso che si faranno sentire, secondo me avranno influenza zero. Ho fatto tanti cambi e i ragazzi sono determinati".

Come è andato l'esperimento di Eriksen regista?

"Ho sempre detto che dobbiamo cercare ogni potenzialità della rosa a disposizione. Lui è un ragazzo positivo che si merita tanto. Cerchiamo di coinvolgere Eriksen in tutto e per tutto poi è normale che io faccia delle scelte. Spero che questa partita possa servirgli per credere più in se stesso".

Le questioni societarie influiscono nel vostro lavoro?

"La squadra è compatta, unita, sono stato molto chiaro con loro e gli ho detto che dobbiamo pensare solo al campo e a lavorare. Non possiamo dire che non siamo interessati ma non ci deve influenzare. Siamo professionisti e sappiamo che ci possono essere questo tipo di situazioni".

Come sta Sensi?

"Nel riscaldamento ha avuto un problema al polpaccio e ci ha detto che non voleva rischiare. Io sto cercando di proteggerlo e di fargli ritrovare la fiducia".

Lukaku?

È entrato, ha fatto bene, ha faticato un po' a entrare in partita. È un ragazzo che si fa trovare pronto quando non è al 100%. Avrà tempo per recuperare al meglio ed essere al 100% per la partita di domenica".

Cosa si aspetta di vivere dopo la partita contro la Juve?

"Dobbiamo aspettare dopo la partita per vedere in termini di classifica e di sensazioni dove saremo. Dobbiamo misurare la nostra crescita dopo un anno e mezzo di lavoro".