Petagna: "Non mi piacciono le porte chiuse: il calcio ha bisogno della gente"

08.04.2020 14:20 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Petagna: "Non mi piacciono le porte chiuse: il calcio ha bisogno della gente"

L'attaccante della SPAL, Andrea Petagna nella sua intervista a La Gazzetta dello Sport ha parlato della situazione: "Mi manca il calcio ma dico che dovremo farlo solo quando tutto sarà sicuro. Porte chiuse? Non ha molto senso perché il calcio è fatto di tifosi. Ricordo ancora quell’ultima gara prima dello stop, Parma-Spal: si gioca, non si gioca, sì, no. Eravamo tutti un po’ spaventati: fu una gara che sembrò un allenamento fatto male. Ripeto: non mi piacciono le porte chiuse, il calcio ha bisogno della gente. Meglio ricominciare con tutti e quando saremo al sicuro".