Pasqualin a TMW Radio: "Svalutazione dei giocatori sicura così come stipendi al ribasso"

26.03.2020 15:10 di Simone Dinoi Twitter:    Vedi letture
Pasqualin a TMW Radio: "Svalutazione dei giocatori sicura così come stipendi al ribasso"

Il procuratore Claudio Pasqualin è intervenuto nel pomeriggio di TMW Radio, durante Maracanà, per commentare le notizie di giornata sul mondo del calcio.

C'è la voglia di chiudere il campionato: ma in che modo?
"Se si può concludere sul campo, spero si faccia così. E' giusto fare di tutto per portarlo al termine, per decretare il vincitore, chi andrà a fare le coppe e le retrocessioni. Ma solo seguendo l'andamento del virus si potrà decidere. Anche a costo di giocare in estate". 

E come si fa con i contratti in scadenza?
"Si risolve con un accordo collettivo. Serve una buona disponibilità dell'Aic nel prolungare fino ad un certo punto i contratti che scadono il 30 giugno. Occorre una legislazione straordinaria della Federazione che prolunga la validità dei contratti, con l'assenso dell'Associazione calciatori".

Questa situazione può portare ad una svalutazione dei giocatori?
"Certamente la porterà. Anche le valutazioni dei calciatori saranno depresse dalla situazione economica mondiale. Bisognerà lavorare tutti duro, gli stipendi saranno tutti al ribasso, inevitabilmente".

Lautaro dove andrà il prossimo anno? Se arrivasse un'offerta importante, lo lasceresti andare via?
"Sarà decisiva la volontà del giocatore. A certi livelli è così. Non so come andrà a finire, ma la lusinga del Barcellona è difficilmente declinabile. L'offerta c'è ed è importante, sarà difficile per l'Inter trattenerlo. In questo momento sarà difficile ottenere il costo di clausola, ma comunque una cifra importante".

E Donnarumma?
"Si parla sempre di lui perché è l'unico che po' rimpinguare le casse del Milan in questo momento. Io non lo metterei mai sul mercato, è il più forte portiere italiano al momento. Bisogna però vedere chi arriva sulla panchina dei rossoneri e capire come la pensa sul giocatore".