Pagliuca: "Contento per Mancini, sta creando un mix di giocatori ed esperti come Bonucci. Chiesa e Bernardeschi..."

16.10.2019 12:50 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Pagliuca: "Contento per Mancini, sta creando un mix di giocatori ed esperti come Bonucci. Chiesa e Bernardeschi..."

Gianluca Pagliuca, ex portiere della Nazionale, vice campione del mondo nel 1994, è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva e ha parlato dell'Italia di Mancini: 

SUL PERCORSO DELLA NAZIONALE: "Il girone di qualificazione non è complicatissimo, ma vincere le partite è sempre dura. Sono molto contento per Mancini, i risultati gli stanno dando ragione. L'Italia può andare vicina a vincere l'Europeo".

SULLE BIG DELL'EUROPEO: "Ci sono 4-5 squadre molto forti, tra queste metto l'Italia insieme a Germania, Spagna, Francia e Portogallo. Arrivando all'Europeo nelle migliori condizioni possibile potremo arrivare fino in fondo".

SULLA NAZIONALE GIOVANE: "Mancini ha avuto coraggio ma ci sono anche dei giovani molto bravi. Roberto ha fatto bene a dare loro fiducia creando un mix con qualche giocatore più esperto come Bonucci e, quando rientrerà, Chiellini".

SULLA MANCANZA DI UN CENTRAVANTI NELLA NAZIONALE: "Davanti abbiamo due giocatori come Belotti e Immobile che possono fare molto bene agli Europei, possono essere molto scomodi per gli avversari. Non cambierei l'Italia con un'altra Nazionale. La nostra forza è avere tanti giocatori che non danno punti di riferimento: Chiesa e Bernardeschi, ad esempio".

SUL DUALISMO NELLA PORTA AZZURRA: "Donnarumma è il portiere più forte che abbiamo, anche se ieri Sirigu ha fatto una prestazione ottima. Non credo però che la titolarità del portiere del Milan possa essere scalfita, diventerà uno dei portieri più forti d'Europa".

SULLA GARA CONTRO LA SVEZIA: "E' una ferita che è servita, in passato è successo anche alla Francia, alla Germania e all'Olanda. Quella squadra non era adatta per andare ai mondiali, ma se questa cosa è servita per ripartire da zero bene così".