Moggi: "Sarri è un ottimo allenatore, alla Juve limiterà certi atteggiamenti. De Ligt? Deve crescere, ma può diventare un top"

25.06.2019 12:20 di Giuseppe Giannone   Vedi letture
© foto di Simone Calabrese
Moggi: "Sarri è un ottimo allenatore, alla Juve limiterà certi atteggiamenti. De Ligt? Deve crescere, ma può diventare un top"

Luciano Moggi, ex dg della Juventus, parla, intervistato da "Sport News.eu", di Sarri e del mercato della squadra bianconera: "Sarri? Sicuramente è un bravo allenatore. Se sia o meno l’uomo giusto dipende anche dai giocatori che avrà a disposizione, ma sotto questo profilo la Juventus non sbaglia. Il club ha voluto cambiare filosofia, con l’obiettivo di vincere giocando bene. I tifosi non li capisco. Prima si lamentavano perché la squadra giocava male pur vincendo, ora che è arrivato un allenatore che predilige anche l’estetica non va bene lo stesso. Riguardo allo stile, ricordo che quando presi Ancelotti mi venne detto che avevo ingaggiato un maiale. Invece Carlo è un grande allenatore e un signore vero. Sicuramente Sarri quando era al Napoli ha esagerato con alcuni comportamenti, ma alla Juventus non avverrà. Loro sono professionisti e il passato conta relativamente. De Ligt? E’ un giovane che può diventare un top, sicuramente tra i migliori difensori in circolazione. Certo, deve crescere. Ricordo contro il Tottenham in Champions League che si trovava inspiegabilmente in attacco nel momento in cui l”Ajax aveva la qualificazione in mano, a pochi minuti dalla fine del match. Se tornerà Pogba? No. Se arriva Rabiot credo che la Juventus starà bene a centrocampo, considerando che ha anche Ramsey".