L'ex ct dell'Uruguay: "Suarez? Era l'uomo che alla Juve serviva per la Champions. Con CR7 e Dybala uno dei migliori tridenti"

16.09.2020 14:50 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
L'ex ct dell'Uruguay: "Suarez? Era l'uomo che alla Juve serviva per la Champions. Con CR7 e Dybala uno dei migliori tridenti"

Gustavo Ferrin, ex ct della Nazionale uruguaiana U17, U20 e anche della Celeste maggiore, ha parlato ai microfoni di TMW del mancato arrivo di Luis Suarez alla Juventus: "Parliamoci subito chiaro: Luis Suarez può trionfare in qualsiasi top club, in qualsiasi Paese o campionato. Tutto dipende dalle sue condizioni fisiche e psicologiche, ma Luis è un top player come pochi in circolazione. Se starà bene, farà grandi cose anche a 33 anni. Non è solo un grande attaccante, ma anche un professionista esemplare. Per questo dico che, nonostante l'età, potrà avere una vita ancora piuttosto lunga nel calcio. Luis ha un carattere molto competitivo, vuole vincere ogni sfida che la sua carriera gli mette davanti".

Lo avrebbe visto bene nel tridente bianconero con Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala?
"Ovviamente sì. Suarez è un attaccante atipico e molto duttile, che può adattarsi alla perfezione a qualsiasi compagno di squadra. Stiamo parlando d'altronde di campioni... Vista l'intesa che ha sempre avuto con Lionel Messi a Barcellona, mi immagino cosa non avrebbe potuto fare al fianco di Cristiano e Dybala in uno dei tridenti migliori in assoluto".

La (ex) prima scelta della Juventus, insomma, sembrava convincerla appieno.
"Non ho alcun dubbio: se Suarez avesse firmato per la Juve, sarebbe stato l'uomo in più dei bianconeri non solo per continuare la striscia vincente in Italia, ma soprattutto per ambire alla tanto agognata Champions League. Luis è proprio il centravanti di cui la squadra di Pirlo, e ogni altra big, avrebbe bisogno".