Juventus.com - Review: Juventus-Crotone, il secondo gol di Ronaldo

23.02.2021 17:00 di Giovanni Spinazzola Twitter:    Vedi letture
Juventus.com - Review: Juventus-Crotone, il secondo gol di Ronaldo
TuttoJuve.com
© foto di Nicolò Campo/Image Sport

Vittoria netta e importante dei bianconeri contro il Crotone all’Allianz Stadium. Dopo una prima parte di gara in cui la Juventus, affrettando spesso la giocata, non è riuscita a trovare molti varchi nella difesa calabrese, i padroni di casa sono riusciti a dilagare già alla fine del primo tempo con la doppietta di Ronaldo. Nella ripresa oltre al gol di McKennie tante possibilità per rendere ancora più rotondo il risultato. Andiamo a rivedere la rete del 2 a 0.

IL SECONDO GOL DI CR7

Danilo porta palla nella metà campo calabrese dopo un break all’altezza della proprio area di rigore. 

La difesa del Crotone arretra a palla scoperta e il brasiliano apre il gioco sulla sinistra con Ramsey che, da posizione centrale, prolunga nella zona di campo congeniale a Ronaldo: alto sull’out sinistro.

Nessun bianconero occupa ancora l’area di rigore avversaria, mentre il portoghese è libero di ricevere palla e caricare il destro dalla distanza accentrandosi.

Il gallese si incrocia con CR7 per andare ad occupare la zona di campo lasciata libera proprio dal movimento dell’attaccante.

La conclusione di Ronaldo, potente e precisa, costringe Cordaz ad un difficile intervento. La respinta del portiere del Crotone corre parallela alla linea di fondo.

Fondamentale risulta essere il movimento di Ramsey che allargandosi precedentemente sulla sinistra è ora il giocatore che può andare a raccogliere la palla per il cross di prima.

Ma è incredibile ciò che fa Ronaldo: la sua “cattiveria” agonistica nella ricerca del gol è qui esplicitata in tutta la sua forza (fisica e mentale). Sulla respinta infatti del portiere avversario CR7, partendo da fuori area, scatta immediatamente per attaccare la porta addirittura sul secondo palo.

Il cross del gallese è estremamente preciso, lo stacco di Ronaldo, come sempre, imperioso.