Juventus.com - Focus: il Milan

22.01.2022 13:30 di Giuseppe Giannone   vedi letture
Juventus.com - Focus: il Milan
TuttoJuve.com
© foto di DANIELE MASCOLO

La Juventus, tramite il proprio sito ufficiale, analizza il Milan, prossimo avversario dei bianconeri in campionato: "Il Milan è sia la squadra che ha sconfitto più volte la Juventus in Serie A (51), sia quella contro cui i bianconeri hanno pareggiato di più nel torneo (55) - completano 67 successi bianconeri in 173 sfide tra le due formazioni nella competizione. In aggiunta, il Milan ha perso 67 gare di Serie A contro la Juventus, contro nessuna avversaria ha ottenuto più sconfitte nella competizione (67 anche contro l’Inter).

Dopo la sconfitta per 1-2 contro lo Spezia, il Milan potrebbe perdere due partite interne di campionato di fila per la prima volta dal settembre 2019, in quelle che furono le ultime due panchine al Meazza di Marco Giampaolo. Più in generale, i rossoneri hanno perso tre delle ultime cinque gare casalinghe in Serie A (2V), tanti KO quanti nelle precedenti 15. La squadra di Stefano Pioli ha ottenuto 48 punti in questo campionato, appena uno in meno rispetto alla scorsa stagione dopo lo stesso numero di gare (22) - in quel torneo i rossoneri registrarono cinque delle complessive sette sconfitte proprio dal 22° turno in avanti.

Nessuna squadra ha segnato più del Milan nel corso degli ultimi 30 minuti di gioco in questo torneo (18 reti, come l’Inter), mentre la Juventus ha la miglior difesa in questo intervallo temporale (appena cinque gol subiti). Il Milan è la squadra che ha segnato più gol in questa Serie A in seguito a sequenze su azione di almeno 10 passaggi: otto - sei in più della Juventus (due), nonostante i bianconeri contino più sequenze di questo tipo terminate con un tiro o con un tocco in area avversaria (60 contro le 49 dei rossoneri). Nonostante i rossoneri abbiamo subito una rimonta nell’ultimo turno di campionato, il Milan è la squadra che ha vinto in percentuale più incontri in questa Serie A dopo essere passata in vantaggio (l’88%, 15 su 17).

FOCUS SU...

Zlatan Ibrahimovic, che ha collezionato 70 presenze e 23 gol con la maglia della Juventus in Serie A tra il 2004 e il 2006, ha realizzato due gol contro i bianconeri nel torneo: entrambi al Meazza con il Milan (luglio 2020 e ottobre 2010). Ibrahimovic potrebbe diventare il marcatore più anziano a segnare contro la Juventus in Serie A (40 anni e 112 giorni domenica), superando Silvio Piola (39 anni e 174 giorni nel 1953). Con un gol(155) potrebbe agganciare Luigi Riva, Roberto Mancini e Filippo Inzaghi in 21ª posizione tra i migliori marcatori nella storia della Serie A - sono tutti a quota 156.

Ante Rebic ha segnato nelle sue ultime tre sfide di campionato contro la Juventus, nell’era dei tre punti a vittoria (dal 1994/95) solo Mauro Icardi ha trovato il gol in più match di fila contro i bianconeri in Serie A (cinque gare tra il 2013 e il 2015). Tuttavia, la sua ultima rete nella competizione risale proprio alla gara d’andata contro la Vecchia Signora.

Il secondo dei due gol di Davide Calabria al Meazza in Serie A è stato segnato nel gennaio 2021 contro la Juventus. Anche per Alessandro Florenzi l’ultima marcatura interna nella competizione risale a un match contro i bianconeri, nel maggio 2019 con la Roma.

Rafael Leão è stato coinvolto in gol in ciascuna delle sue ultime quattro presenze con il Milan in tutte le competizioni (tre reti, due assist), già serie record per lui con questa maglia - l’ultimo rossonero che ha fatto meglio in una singola stagione è stato Hakan Calhanoglu, nel luglio 2020 (cinque). Ha anche preso parte ad un gol in ciascuna delle sue due presenze contro la Juventus a San Siro in campionato: gol nel luglio 2020, assist a gennaio 2021. Rafael Leão è il giocatore che ha portato a buon fine più dribbling in questa Serie A (50), mentre dall’inizio del 2021 il primatista in questa categoria è Junior Messias (83).

Antonio Mirante ha giocato sette partite di Serie B con la Juventus nel 2006/07.

Tutte e cinque le reti di Olivier Giroud in Serie A sono arrivate in casa: nella storia della competizione, solo Rocco Ranelli (8), Mario David (6) e Paolo Di Canio (6) hanno realizzato più reti in rossonero senza mai andare a segno a trasferta.

Solo Marco Davide Faraoni (11) ha servito più assist di Theo Hernández (10) e Juan Cuadrado (10) tra i difensori in Serie A dall’inizio della scorsa stagione; tuttavia, nessun giocatore ha creato più occasioni per un tiro dei compagni nel torneo in corso senza servire alcun passaggio vincente rispetto al difensore colombiano (33)".