Gavillucci a Tmw: "Juve-Roma? Fallo Mkhitaryan non involontario, dà uno schiaffetto al pallone. Rigore da ripetere"

18.10.2021 14:10 di Redazione TuttoJuve Twitter:    vedi letture
Gavillucci a Tmw: "Juve-Roma? Fallo Mkhitaryan non involontario, dà uno schiaffetto al pallone. Rigore da ripetere"
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

L'episodio del rigore concesso ieri alla Roma da Orsato ha scatenato mille polemiche soprattutto per un mancato presunto vantaggio che avrebbe potuto portare i giallorossi al gol. Per analizzare la situazione nei dettagli abbiamo contattato Claudio Gavillucci, arbitro che ha diretto a lungo in Italia prima di approdare nella National League. "L'episodio è complesso - dice a Tuttomercatoweb.com - e va analizzato perchè ci sono più situazioni nell'azione. La prima analisi è quella sul fuorigioco, che non c'è perchè il tocco del difensore Juve è un retropassaggio che fa arrivare la palla a Mkhitaryan. Poi c'è il contatto da rigore tra Sczcesny e Mkhitaryan: è un evidente fallo, punibile col rigore. Immediatamente dopo c'è il tocco di mano a mio avviso non del tutto involontario da parte di Mkhitaryan perché il pallone cambia direzione tornando indietro, non cade perpendicolarmente. Onestamente Mkhitaryan mi pare dia uno schiaffetto al pallone e sicuramente se fosse stato assegnato il gol il Var forse avrebbe analizzato questo episodio e avrebbe chiesto a Orsato se avesse valutato il fallo di mano. Nel caso non lo avesse preso in considerazione lo avrebbe invitato a valutarlo. Facendo un'analisi generale, la cosa migliore da farsi era lasciare andare l'azione anche perchè poi c'era la possibilità di rivederla al Var: la Roma avrebbe segnato e poi a bocce ferme il Var poteva fare le valutazioni. C'erano gli estremi per far andare avanti l'azione e poi se la Roma non avesse segnato si poteva tornare indietro perchè è stata stata un'azione davvero complicata. L'attenuante è che l'azione a velocità normale aveva una complessità elevata".

Il rigore poi doveva essere ripetuto per i troppi giocatori in area prima della battuta?
"Il Var poteva guardare con maggior attenzione l'entrata in area in particolare di Chiellini è prima della battuta del rigore ed era in effetti opportuno farlo ripetere, anche in considerazione del fatto che poi lo stesso Chiellini è andato subito a chiudere sull'eventuale ribattuta".

Hanno fatto discutere le parole di Orsato all'intervallo sul fatto che su rigore non c'è vantaggio...
"Provo ad interpretare le parole di Daniele: ciò che voleva dire non è che non c'è vantaggio su rigore ma che dare un vantaggio su una massima punizione come il rigore non è semplice. Questa forse era l'interpretazione, se loro poi hanno sbagliato non devono prendersela con lui".