Garanzini (La Stampa): "L’occasione sciupata e i giochi riaperti. L'aria di Napoli non ha fatto bene a Sarri"

27.01.2020 14:00 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Garanzini (La Stampa): "L’occasione sciupata e i giochi riaperti. L'aria di Napoli non ha fatto bene a Sarri"

Nel suo editoriale per La Stampa, Gigi Garanzini ha commentato l'ultima giornata di Serie A e la sconfitta della Juventus a Napoli: "È caduta la Juve. E ha fatto un gran rumore, perché i pareggi di Inter e Lazio avevano creato i presupposti della fuga per la vittoria. Così invece le due damigelle d’onore hanno limato sia pur di poco il distacco in classifica: ma al di là del punto in più o in meno, è la partita che la Juve (non) ha giocato a Napoli a trasmettere la sensazione che i giochi per lo scudetto siano orientati sì, ma non ancora chiusi. E il sospetto è che l’aria di Napoli a Sarri non abbia fatto un gran bene. Dopo mesi trascorsi a non cedere alla suggestione popolare del tridente, eccoli tutti insieme proprio al San Paolo, Dybala, Ronaldo e Higuain. Risultato, al di là della sconfitta? Non un tiro in porta nei 72 minuti in cui hanno coabitato. Poi, uscito Dybala per Douglas Costa, il solito gol di Ronaldo. Male Szczesny sul primo gol, male Matuidi che aveva perso un pallone sotto controllo, male quasi tutti: come fossero a disagio con quel modulo. Se parliamo invece di inseguitrici, tra Inter e Lazio la prima almeno ci ha provato. La seconda no".