Galli: "Dico Inter per lo Scudetto ma occhio alla Juventus. A Pirlo bisogna dare tempo"

26.01.2021 13:40 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
Galli: "Dico Inter per lo Scudetto ma occhio alla Juventus. A Pirlo bisogna dare tempo"
TuttoJuve.com

Giovanni Galli, in un'intervista per ilgiornale.it ha parlato così sulla lotta scudetto: "No, non me l’aspettavo a dire il vero. La mia era più una speranza perché negli ultimi campionati a gennaio era già tutto deciso con la Juventus che aveva già vinto praticamente. Era diventata piuttosto noiosa la Serie A ma quest'anno è avvincente. La Juventtus quest’anno sta tirando un po’ il fiato. ma occhio a sottovalutarla, le due milanesi in vetta alla classifica mentre le altre stanno facendo bene. Finalmente siamo al cospetto di un campionato dove può succedere di tutto".

Il Milan in testa è una sorpresa?
"Vedere il Milan in testa mi sorprende, certo. Mi sorprende di meno vedere in alto l’Inter perché i nerazzurri sono una squadra forte, ormai rodato e lo sapevamo potesse competere per lo scudetto anche perché è una delle squadre che che si è rinforzata di più. Ha toppato la qualificazione agli ottavi di Champions League ma è forte. Tornado al Milan posso solo dire che la squadra di Pioli è la sorpresa in positivo di questo campionato".

Secondo lei chi vincerà lo scudetto?
"Io dico Inter però mi auguro che sia il Milan a spuntarla... (ride; ndr). Occhio anche alla Juventus che sta tornando... Penso sarà lotta a tre tra queste squadre".

Cosa ne pensa della Juventus di Pirlo?
"Pirlo è arrivato in un momento particolare e ha dovuto pagare lo scotto di una squadra logora in molti suoi elementi che forse sono anche un po' sazi dopo anni di grandi successi. La Juventus dovrà apportare un piccolo restyling della rosa in qualche reparto ma ad Andrea bisogna dare un po' di tempo oer adattarsi essendo alla sua prima esperienza da allenatore. Mi auguro per lui che questa possa essere una grande esperienza, che lo possa forgiare al meglio per fargli vincere gli stessi trofei che ha vinto da calciatore".