Del Piero: "La Juve non deve approfittare della qualità di ribaltare risultato, ma deve anche imparare a imporre il proprio gioco e andare a vincere la partita"

25.10.2020 23:10 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Del Piero: "La Juve non deve approfittare della qualità di ribaltare risultato, ma deve anche imparare a imporre il proprio gioco e andare a vincere la partita"

Alessandro Del Piero commenta il pari della Juventus con il Verona negli studi di Sky. Tuttojuve.com ha ripreso le sue parole: "Nella prima ora il Verona ha giocato molto bene, anzi nel primo tempo  secondo me ha tenuto spesso in mano il gioco e ha creato di più, sebbene poi ci ricordiamo come occasione più clamorosa la traversa di Cuadrado, esclusi i due gol annullati, uno da una parte e uno dall'altra. Poi nell'ultima mezz'ora la Juve ha messo in campo quello che sa fare e può fare. Ha un potenziale enorme, facendo girare la palla senza farsi prendere troppo dall'animosità  ddel momento. Però si è fermata ad un pareggio e vediamo quello che sarà il futuro. E' un risultato un po' strano secondo me, perchè nell'ultima mezz'ora possiamo dire che la Juventus ha dominato e ha creato talmente tanto che meritava la vittoria. Però la prima ora è stata altrettanto significativa, una squadra ordinata, aggressiva come il Verona ha meritato questo pareggio. Adesso bisogna capire se è un discorso mentale, questo cambio repentino, di impatto emotivo dopo che hai preso il gol. E' sicuramente un discorso mentale di intensità, non è sicuramente un discorso di livello fisico perchè se accade nella parte finale della partita  vuol dire che hai energie fisiche. Potranno rispondere su questo Andrea e il suo staff, è chiaro che comunque è una buona risposta, nelle difficoltà è ottimo che ci sia una reazione che porti a dei risultati. Però la Juve non deve approfittare troppo di queste qualità che ha di ribaltare il risultato quando vuole o di reagire in maniera positiva quando le cose vanno male, deve anche imparare di imporre il proprio gioco e di andare a vincere la partita".