Conte attacca il pubblico: “Oggi troppi fischi”

07.12.2019 01:00 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
Conte attacca il pubblico: “Oggi troppi fischi”

Antonio Conte attacca il pubblico: “Devo ancora capite cosa intendete quando parlate di gioco. La Roma è una grande squadra, ma comunque incapace di rivelarsi pericolosa. Non stiamo parlando di una squadra di terza categoria, oggi abbiamo fatto una pressione incredibile e rubato tante palle. Quante occasioni abbiamo creato noi? Oggi se non fai trenta passaggi di fila non giochi bene? Abbiamo concesso zero, mantenuto la rete inviolata. Per la prima volta non facciamo gol in stagione, per merito di Mirante: migliore in campo in assoluto. Con il Barcellona giocheremo con questa squadra, siamo questi e servirà perciò un'impresa. Ci giocheremo le nostre chance. Chiedo al pubblico di sostenerci, oggi troppi fischi su passaggi sbagliati o controlli negativi. Questa squadra sta facendo cose straordinarie, ci aiutino"

Cosa si prende da questa partita?
"La non sconfitta. Quando non puoi vincere, meglio non perdere. Bisogna essere bravi a capirlo. Un pari come questo può aiutare nei conti a fine stagione. Io non posso che essere orgoglioso di questi ragazzi, per quello che mi stanno dando. Ora andiamo avanti fino a Natale, c'è poco da aggiungere"

Godin e Vecino in crescita: siamo al livello che voleva Conte?
"Penso sia cresciuta tutta la squadra, grazie anche alla sofferenza e a un numero di giocatori disponibili molto risicato. Continuo a vedere il bicchiere mezzo pieno. Guai a chi tocca questi ragazzi. Sono troppo orgoglioso e contento di allenarli"

L'anno scorso out in Champions per differenza reti: come si prepara una gara così determinante come quella contro il Barcellona?
"Voglio bandire i risultati in contemporanea dell'altro incontro del nostro girone. Voglio tutti concentrati solo sulla nostra gara. Per quanto fatto in Europa meriteremmo di andare avanti, ma dobbiamo prima battere il Barcellona, un grandissimo avversario. Rispetto, ma anche voglio di approfittare di questa opportunità. Bisogna spingerci tutti il cuore oltre l'ostacolo. Oggi sarei stato contento anche in caso di sconfitta. Mi dispiace chi attacca i singoli giocatori. Mi metto in mezzo io in questi casi e poi sono guai"