CHIESA A SKY: "Felice per il gol. A mio padre invidio il tiro. Quella foto con Marcus Thuram, i nostri papà e le coppe..."

02.12.2020 23:58 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
CHIESA A SKY: "Felice per il gol. A mio padre invidio il tiro. Quella foto con Marcus Thuram, i nostri papà e le coppe..."
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Federico Chiesa ha parlato a Sky Sport. Le sue parole:

Siete la prima coppia italiana padre-figlio ad aver segnato in Champions. Ti ha mandato un messaggio tuo papà?
"no, ancora non l'ho sentito, ci sentiremo dopo, però sono veramente felice anche per questo, l'ho saputo adesso".

Pirlo ha detto che non deve essere lui a chiederti di andare a chiudere l'azione. Li stai acquisendo questi meccanismi?
"Sì, li provo in allenamento quando c'è il cross dalla parte sinistra, di tagliare. Lo provo quasi tutti i giorni, il mister vuole che andiamo a chiudere l'azione proprio per far gol e creare occasioni, ma questo è il calcio di oggi, è il calcio moderno, quello di portare più uomini nella metà campo avversaria per imporre il gioco".

(domanda di Capello) Hai ricordato quello che facevi nella Fiorentina. Tu non devi snaturarti, devi giocare per la squadra, con la squadra, ma rimanendo te stesso. La tua potenzialità è enorme e la Juventus ha bisogno della tua potenzialità.
"Grazie davvero per questo commento, sono molto contento. Me lo dice anche il mister che per fare gol bisogna entrare in area di rigore e buttarsi lì che poi il pallone arriva. Poi mi chiede di attaccare la profondità e soprattutto oggi di ricevere il pallone e puntare l'uomo. Poi ci sono altre cose in cui devo migliorare molto, ma intanto fare quello che so, puntare l'uomo, creare superiorità e attaccare sempre la profondità, quello che mi chiede il mister".

(domanda di Costacurta) Il papà Enrico era meglio nel calciare col sinistro. 
(Interviene Del Piero) Mi ricordo il papà quando era un po' più vecchio e sicuramente era più bravo a calciare con il sinistro. Mi immedesimo in Enrico, è un grande orgoglio. Cosa vorresti rubare a tuo papà calciatore?

"Me l'hai servito su un piatto d'argento, il tiro.  Lui tirava in maniera fantastica sia con il destro che con il sinistro, con una coordinazione veramente da fenomeno. Gli ruberei il tiro, davvero".

Anche il figlio del compagno di tuo papà Marcus Thuram ha segnato in Champions. Hai qualche ricordo di lui?
"Siamo coetanei penso, mi ricordo di una foto che abbiamo io, Lilian, mio padre,  e Marcus, con la Coppa Italia e la Coppa Uefa, ce l'abbiamo  a casa, in un comodino in salotto, questo è un bellissimo ricordo che ho dell'esperienza a Parma, poi ero veramente piccolo per ricordarmi quando giocavo con lui, però a casa abbiamo questo ricordo".