Bargiggia: "Allegri e il suo calcio medievale alla Juventus. Spalletti invece è migliorato"

20.09.2021 15:20 di Rosa Doro Twitter:    vedi letture
Bargiggia: "Allegri e il suo calcio medievale alla Juventus. Spalletti invece è migliorato"
TuttoJuve.com
© foto di Federico De Luca

Paolo Bargiggia, giornalista esperto di calciomercato, durante “1 Football Club” su 1 Station Radio ha parlato della differenza degli allenatori: "Spalletti? In questi due anni di fermo avrà lavorato sull’equilibrio, sulla sua serenità interiore. Rimase molto male per il trattamento ricevuto dall’Inter, i nerazzurri lo lasciarono solo mentre stava perdendo il fratello e non ha mai voluto risolvere il contratto con loro. Il suo calcio è sempre attuale, ora aspettiamo il Napoli di Spalletti al giro di boa del campionato. Di solito le squadre del tecnico toscano iniziano bene e poi rallentano. Un fattore positivo è che sembra non sia andato a scontrarsi con i leader della squadra, come Insigne, a differenza delle sue precedenti esperienze con Roma e Inter. Italiano? È il nuovo che avanza, è la contrapposizione del calcio medioevale che sta vivendo la Juventus con Allegri. Esprime nuovi concetti di gioco, che seguono quelli di Mancini con i quali ha rivitalizzato l’Italia all’Europeo. Ha restituito entusiasmo e idee ad una Fiorentina dopo due anni bui, una scelta eccellente da parte del club viola prendere questo allenatore. Può essere definito il nuovo De Zerbi, e il nostro calcio ha bisogno di questi tecnici più coraggiosi e ricchi di conoscenze i quali non si limitano a dire sempre, come Allegri, che bisogna prende un gol in meno o che la palla va spedita in tribuna".