Barbano (Corsport): "CR7 zavorra quando è spento, 90' penosi"

18.01.2021 09:40 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
Barbano (Corsport): "CR7 zavorra quando è spento, 90' penosi"
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

"CR7 zavorra quando è spento. In campo per 90 minuti penosi", si legge stamane sul Corriere dello Sport in un fondo a firma Alessandro Barbano. "Chissà che avrà pensato, dal suo eremo toscano, Maurizio Sarri, vedendo la Juve prima cincischiare inconcludente, poi subire impotente l’Inter, infine sprofondare nel baratro, liquefacendosi come una provinciale. Lui, licenziato con lo scudetto tra le mani, per non aver risolto in maniera esatta la difficile equazione tra risultati e gioco. Chissà che avrà pensato Andrea Agnelli, riflettendo sulla scelta di affidare la squadra più carica di aspettative d’Italia nelle mani di un tecnico esordiente, ancorché con un grande passato agonistico. Forse per assecondare l’insofferenza dello spogliatoio. Ma ormai, nel mezzo del cammin del campionato, la Juve è una squadra fiacca e prevedibile, discontinua, subalterna agli stati di grazia o piuttosto di sonno di Cristiano Ronaldo, un fuoriclasse che il 5 febbraio compirà 36 anni, e che si sta rivelando per la società bianconera una vera croce e delizia: furia incontenibile quando è in forma, zavorra quando, come ieri, è spento. E tuttavia resta in campo per novanta penosi minuti, intestardendosi con innocui tiri da trenta metri, o vagolando confuso tra la retroguardia avversaria. Questa irrisolta Ronaldodipendenza è assai più penosa dei 12 punti in meno rispetto all’anno scorso e dei 7 che separano la Juve dalla vetta, in attesa della gara del Milan a Cagliari. Per rimontare i quali, non basterà certo vincere nel recupero con il Napoli".