SOTTOBOSCO - Juve-Napoli e quella smisurata voglia di apparire di troppi. Le motivazioni di Sandulli: roba da retrocessione? A gennaio rinforzo a centrocampo per Pirlo. Cosa può spingere Haaland in bianconero....

Andrea Bosco ha lavorato al “Guerin Sportivo“, alla “Gazzetta dello Sport“, al “Corriere d'Informazione”, ai Periodici Rizzoli, al “Giornale“, alla Rai e al Corriere della Sera.
16.11.2020 00:11 di Andrea Bosco   Vedi letture
SOTTOBOSCO - Juve-Napoli e quella smisurata voglia di apparire di troppi. Le motivazioni di Sandulli: roba da retrocessione? A gennaio rinforzo a centrocampo per Pirlo. Cosa può spingere Haaland in bianconero....
© foto di Andrea Bosco

Il calcio va avanti ma il “nemico covid“ sta facendo gravi danni: fuori e dentro alle a mura. Sarebbe il momento del rispetto.  Ma non accade. La smisurata voglia di apparire di troppi sta avvelenando i pozzi. Come spiegare, altrimenti, la libido da dichiarazione di alcuni appartenenti alla giunta del Coni? Tutti ad illustrare le “possibilità“ del Napoli nel vedere accolto il suo ricorso. Cosa che, personalmente, auspico accada. Ma perché  ipotizzare cose che dovrebbero essere trattate (con la massima delicatezza) nel chiuso di una stanza? Per quei “5 minuti di visibilità“ come spiegava il guru della Pop Art che a nessuno “possono essere negati“? Sandulli ha scritto di “dolo preordinato“ da parte del Napoli. Roba da inchiesta federale: roba da retrocessione. Dolo: dal latino dolus. Che significa “frode”, “inganno“, “esplicita volontà di delinquere“. Non sarebbe il caso (almeno per chi sarà chiamato, nel merito, a decidere) di tacere? Se il Napoli non ha colpe, saprà provarlo. Se ha agito con “dolo“ come ha scritto Sandulli, merita quanto sta subendo.

La cronache, fermo il campionato per gli impegni della Nazionale, hanno sbattuto in prima pagina i tamponi della Lazio esaminati  dal laboratorio di proprietà del presidente dell'Avellino. Hanno riferito i media che l'audizione del medico sociale della Lazio, Pulcini, davanti ai magistrati, sia stata poco convincente .Vedremo. Mi rifiuto di pensare che Lotito abbia messo in secondo piano la salute dei suoi calciatori .

Pare che (situazione economica permettendo, leggi risoluzione dei contratti di Khedira e di Sarri) la Juve stia cercando a gennaio un profilo per il centrocampo. Hanno scritto di Eriksen che non trova spazio all'Inter. Affare improbabile. Si sta parlando di Chalanoglu in scadenza di contratto con il Milan: vorrebbe 7 milioni all'anno e su di lui c'è anche l'Inter. Si sta parlando di Locatelli. Non la reputo cosa fattibile se il Sassuolo continuerà a frequentare i quartieri alti della classifica. Si sta parlando di Gravenberch: operazione, a mio parere, da chiudere il prima possibile.

Si parla di Haaland. E qui ci credo di più. Perché a me pare ragionevole che Ronaldo possa anticipare a giugno il suo addio alla Juventus. Magari dopo aver regalato ad Agnelli quel trofeo che manca alla Juventus da oltre 20 anni e per il quale Cr7 precipuamente è stato preso. Una Juventus vincente in Coppa (visto che nessuno, oggi, la piazza neppure tra le semifinaliste, per la legge dei grandi numeri potrebbe anche accadere) avrebbe le risorse per fare l'operazione Haaland a giugno.   

Ultima ora: prima o dopo il Milan dovrà spiegare a chi appartenga il pacchetto di maggioranza della società. Una inchiesta di “Report“ della quale Rai 3  ha dato anticipazione, getterebbe ombre sulla struttura societaria. C'è da chiedersi se non siano stati questi, finora, gli ostacoli che potrebbero aver allontanato Bernard  Arnault  dal Milan. Ammesso che il magnate transalpino, al Milan, sia veramente interessato.