Pessotto a JTV: "Youth League appuntamento importane, la società ci tiene tanto"

13.08.2020 17:50 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Pessotto a JTV: "Youth League appuntamento importane, la società ci tiene tanto"

Gianluca Pessotto, team manager della formazione Primavera della Juventus, è intervenuto ai microfoni di JTV in vista della sfida di Youth League contro i pari età del Real Madrid: “La Youth League rappresenta un appuntamento importante, sicuramente la maggiore competizione europea a livello giovanile. È bello che l’UEFA abbia deciso di portarla a termine e che i nostri ragazzi possano giocarsi la fase a eliminazione diretta dalla prima volta da quando è stata istituita la competizione. La società ci tiene molto ed è molto avere la possibilità di giocarci l’accesso ai quarti di finale. Questa partita è un’occasione di crescita sia a livello di dirigenza che di staff, per tutte le componenti. Ti trovi a competere con le migliori squadre europee in un contesto particolare, ricalca un po’ quello che è stato fatto per la Champions League. È un appuntamento importante, si giocherà tutti in un’unica sede. Speriamo di passare il turno contro una squadra forte come il Real Madrid”.

Sulla gara: “Mi aspetto che come atteggiamento questa gara venga affrontata al massimo della determinazione. È stato un periodo strano dove c’è stato un mix di situazioni in cui non è stato facile preparare al meglio i ragazzi per questa partita. Contiamo sul fatto che queste partite, l’avversario, il nome, il contesto possano stimolarli ad esprimere al massimo tutto quella che hanno dentro pur sapendo che per alcuni di loro sarà l’ultima esperienza con l’Under 19”.

Sul settore giovanile: “È stato fatto un lavoro incredibile per posizionarci al top in Italia e per diventare competitivi in Europa, il fatto do aver passato il turno è un segnale di crescita. Questa squadra non è abituata a cullarsi sui risultati temporanei, sicuramente il focus resta fornire giocatori alla prima squadra ma spendibili anche sul mercato italiano”.