RIVOLUZIONE BRASILIANA

03.09.2019 11:20 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
RIVOLUZIONE BRASILIANA

Era scomparso e con lui nel dimenticatoio aveva portato anche il connazionale, parliamo di Douglas Costa che sembra essere tornato lui, con la compagnia di Alex Sandro, che come il compagno è partito in modo carico e determinato per ritornare il difensore di due anni fa.

I due brasiliani sembrano rinati, la cura Maurizio Sarri sta funzionando e sta funzionando pure bene. Douglas è tornato ad essere flash, con due assist contro il Napoli ed una prestazione buona non solo dal punto di vista offensivo ma anche difensivo, una prestazione che lascia ben sperare e che garantisce alla Juventus un titolare che nella scorsa stagione, per colpe proprie ed anche per un rapporto con la staff tecnico non idilliaco era finito nel dimenticatoio, al punto che Massimiliano Allegri diceva spesso che non sapeva più che faccia avesse l'esterno offensivo.

Allo stesso tempo, Alex Sandro sembra ritornato il calciatore di due anni fa, prestazione attenta, propositiva e con tanti inserimenti, anche in questo caso un gradito ritorno.

Aspettando di capire, nella speranza che non siano un fuoco di paglia, contro il Napoli c'è stato anche il debutto di Danilo, prestazione sufficiente con il plus del gol, nato da un suo recupero e dalla sua voglia di proporsi, gol che conferma che il giocatore ha voglia di tornare ad essere importante dopo stagioni a Madrid ed a Manchester non in linea con quanto fatto al Porto. Fabio Paratici ha confermato come ci sia assoluta voglia e volontà di puntare su questo brasiliano che la Juventus seguiva dai tempi del Porto, un calciatore che conosce bene il connazionale Alex Sandro e che ha una voglia incredibile di diventare importante.

La Juventus vive in queste due giornate una rivoluzione brasiliana, la speranza è che queste belle indicazioni delle prime due giornate possano essere confermate anche nel resto della stagione, del resto Douglas Costa è un valore aggiunto troppo importante per lasciarlo nel dimenticatoio come successo anche per colpa del brasiliano nella scorsa stagione.

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve