MAROTTA: "Vogliamo confermare la rosa, per gli acquisti si vedrà. Non terremo nessuno controvoglia. Amarezza per Dani Alves, sul caso Pogba, Donnarumma e Kean..."

21.06.2017 17:55 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
MAROTTA: "Vogliamo confermare la rosa, per gli acquisti si vedrà. Non terremo nessuno controvoglia. Amarezza per Dani Alves, sul caso Pogba, Donnarumma e Kean..."

Intercettato dai media presenti a margine della presentazione del libro di Marco Bellinazzo, l’amministratore delegato della Juventus Giuseppe Marotta ha parlato di diverse tematiche al mercato bianconero: “Abbiamo una squadra che è arrivata in finale e Cardiff e quindi già il fatto di riuscirla a confermare in blocco per noi sarebbe un grandissimo traguardo. Il nostro obiettivo al momento è quello di confermare la rosa che abbiamo già a disposizione, poi ovviamente saremo attenti a quello che potrà succedere sul mercato in entrata”.

Su Donnarumma: “Siete voi che avete creato un resoconto quotidiano di ciò che accade tra il Milan, il procuratore e il calciatore. Se ci sono questi regolamenti bisogna prenderli in considerazione e agire di conseguenza. Prendiamo atto di quanto è accaduto, al momento questo posso dire".

Su Douglas Costa: “Il mercato non è ancora entrato nel vivo, saremo un pochino più concreti nelle prossime settimane". 

Su Kean: “Rappresenta un caso analogo a quello di Donnarumma, le norme attuali sono penalizzanti per i club che vogliono creare attraverso i vivai un patrimonio per il domani. Siamo nella fase conclusiva della trattativa con la famiglia e l’agente, sono ottimista perché tutto si possa concludere al meglio”.

Su Matuidi: “Il discorso vale per lui e per tanti altri calciatori, ribadisco che oggi abbiamo un gruppo di 25 giocatori che hanno vinto e che vanno confermati”.

Sull’addio di Dani Alves: “Non si tratta di rottura, la motivazione è fondamentale per un calciatore. Dani Alves ha realizzato di voler provare un’esperienza alternativa, faremo una risoluzione consensuale e auguriamo a lui ogni fortuna. Sicuramente c'è amarezza per quanto ha detto, ma confermo che non c'è stata nessuna rottura".

Alex Sandro: “Un’offerta consistente ci è arrivata. Non abbiamo intenzione di cedere nessuno, ma se un giocatore decide di andare via come si è verificato con noi negli anni passati, alla fine deve andare via perché tenere un giocatore controvoglia non è utile per nessuno. Ma al momento non ci sono situazioni del genere, c’è speranza che nessuno vada via”.

Sull’indagine della FIFA per la cessione di Pogba: “Si tratta di un trasferimento dai numeri elevatissimi, quindi è normale che ci fosse un’indagine. Noi abbiamo agito nel pieno rispetto delle norme fiscali e tributarie, abbiamo risposto agli interrogativi che la FIFA ci ha presentato, siamo fiduciosi che non ci sia nessun provvedimento disciplinare”.