Juventus nel segno di Dybala. Prima lo scudetto, poi la firma per diventare simbolo bianconero

14.07.2020 19:35 di Quintiliano Giampietro   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Juventus nel segno di Dybala. Prima lo scudetto, poi la firma per diventare simbolo bianconero

Nella conferenza stampa di presentazione, Sarri disse che avrebbe costruito la squadra intorno ai giocatori di talento. Tra questi ovviamente Dybala. L'argentino ha risposto presente alla fiducia e agli elogi del tecnico e da possibile partente è diventato l'elemento più incisivo della Juventus. Ne sono testimonianza le 8 reti realizzate sullo 0-0, delle 10 totali in 29 presenze in campionato. La svolta ha una doppia genesi. La prima è di natura tattica: grazie a Sarri, Dybala gioca molto più vicino alla porta rispetto all'ultima stagione allegriana in cui il suo raggio d'azione si era abbassato. L'altro aspetto è di natura psicologica. Paulo lo scorso anno ha sofferto l'arrivo di Ronaldo, soprattutto sotto il profilo della personalità. Un condizionamento superato, come dimostra la scioltezza con cui il ventiseienne sudamericano regala magie: gol mai banali, a serpentina stile Sivori ormai è una consuetudine.

Nel 4-3-3 Dybala agisce da falso nove, risultando funzionale al gioco di Sarri e ai movimenti del fuoriclasse portoghese: nelle ultime 5 gare, la coppia delle meraviglie ha messo a segno un bottino di 11 reti. Insomma, classe e tecnica al potere, a conferma che i grandi giocatori possono e devono convivere perché parlano la stessa lingua. Il ragazzo di Laguna Larga è sbarcato a Torino nel 2016 dopo un triennio a Palermo. Finora ha mostrato la Dybala mask 95 volte in 223 presenze totali. Nelle precedenti stagioni, la luce del numero dieci bianconero si è accesa a corrente alternata, mentre quest'anno ha trovato continuità. Nemmeno il Covid, contratto nel mese di marzo e sconfitto a maggio, è riuscito ad attenuare la crescita del fantasista argentino.

Prossimo obiettivo il nono scudetto consecutivo della Juventus, sarebbe il quinto per la Joya. Poi, prima di rituffarsi in Champions League, quasi sicuramente arriverà il rinnovo contrattuale. Pare sempre più vicina la firma con cui verrà prolungato il matrimonio con la Vecchia Signora fino al 2025. Dybala continuerà a regalare perle ai tifosi bianconeri e in generale agli amanti del calcio, destinato a diventare uno dei maggiori leader e probabilmente capitano della Juventus.