JUVE, DEVI ESSERE PIÙ CATTIVA IN QUESTA LOTTA SCUDETTO

17.02.2020 09:44 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
JUVE, DEVI ESSERE PIÙ CATTIVA IN QUESTA LOTTA SCUDETTO

Riportarsi in vetta da soli e rimettere a tre punti di distanza l’Inter non è mai una cosa negativa. Vincere senza Cristiano Ronaldo e’ un’altra dimostrazione di coraggio, in un momento dove non si poteva sbagliare. La Juventus ha fatto il suo dovere anche se, ancora una volta, ha dato l’impressione di non amare i ritmi troppo alti e di essere sempre compassata anche nelle ripartenze con tante azioni buttate al vento.

CATTIVERIA - ieri le occasioni sono state veramente tante e si potevano fare più gol, ma il risultato è rimasto in bilico e Bjarnason ha avuto anche la possibilità di segnare. Il cinismo, dote cara Alle grandi squadre, al momento sembra essere un lontano ricordo.

LOTTA SCUDETTO - Il turno appena passato, comunque ha dato delle indicazioni, tutte e tre le formazioni davanti hanno qualche problemino. La Juventus fa fatica a giocare si ritmi alti ed a concretizzare l’enorme mole di gioco traducendola in occasioni nitide. L’Inter ha una grande determinazione e fame ma gioca molto in contropiede facendo fatica ad imporre il proprio gioco. Infine, la Lazio che è perfetta ma potrebbe avere problemi di vertigini in alta quota. Senza coppe ha la testa sgombra e le gambe libere, ma e’ la meno abituata.

La Juventus per vincere dovrà eliminare quel velo di superficialità e sufficienza che la caratterizza da tempo. Serve, anche rispetto a ieti, più cinismo e cattiveria come dice Sarri, parlando dell’evoluzione della squadra; “È a un punto di evoluzione. A volte fa passi avanti a volte fa passi indietro. Speriamo oggi rappresetni l’inizio di una nuova progressione in avanti. È normale essere così per una squadra che ha giocato un calcio diverso per 80 anni.