ESCLUSIVA TJ - Lia Lonna (Orobica): "Juve di livello superiore, per fermarle ci vuole la partita della vita. Giuliani? Posso solo imparare da lei, ma non è il mio idolo"

06.12.2019 16:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Lia Lonna (Orobica): "Juve di livello superiore, per fermarle ci vuole la partita della vita. Giuliani? Posso solo imparare da lei, ma non è il mio idolo"

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, il portiere classe 2000 Lia Lonni che - come lo scorso anno - affronterà nel prossimo di turno una Juventus lanciatissima dalla vittoria nel big match dell'ultima giornata contro la Fiorentina:

Quali sono le sensazioni in vista del match con la Juventus?

"Le partite con le grandi squadre sono sempre stimolanti. C'è tanta voglia di giocare e di dimostrare il nostro valore, nonostante l'avversario di assoluto valore".

In che modo si può provare a fermare questa Juventus già a +5 sul Milan?

"Per fermare la Juventus bisognerebbe fare la partita della vita. Essere convinte e motivate non basta, non si deve sbagliare niente e bisogna reggere l'urto ad altissimo livello per tutta la durata del match".

Quindi è il momento peggiore per affrontare questo avversario? 

"Penso che non ci sia né un momento peggiore né uno migliore per affrontare la Juve. Loro sono di un livello superiore, quindi in qualsiasi caso per noi sarebbe complicato. Ecco perchè, secondo me, che sia il momento peggiore o no, non dipende dalla Juve bensì da noi. Da quanta voglia abbiamo di fare bene".

Lo scorso anno non era andata benissimo, per cui lo 0-5 patito può esservi di stimolo per far meglio contro queste avversarie?

"Assolutamente si. Chiunque abbia una mentalità vincente sa che ogni partita deve cercare di far meglio delle precedenti. Loro diventano sempre più forti, ma noi daremo tutto per migliorare il risultato dell'anno scorso".

Domanda secca: firmeresti per un pari?

"No, non firmerei per il pari: per principio e soprattutto perchè la possibilità di giocare partite così non cade dal cielo. L'abbiamo conquistata con fatica e sacrifici. Quindi dobbiamo avere più che mai voglia di giocare e fare del nostro meglio, a prescindere da quello che sarà il risultato finale".

Sarà una sfida nella sfida con Laura Giuliani: che cosa pensi di lei e potresti definirla un tuo idolo?

"Penso sia un grande portiere, non per niente è il numero 1 della nazionale da diversi anni. Non è esattamente il mio idolo, semplicemente perchè stilisticamente non mi rappresenta. Ad ogni modo è sicuramente una calciatrice a cui ispirarsi e dalla quale posso solo imparare".

Si ringraziano Lia Lonni e la società Orobica Bergamo per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.

Lia Lonni
Lia Lonni © foto di Photo credit: Valentina De Cani