DISFATTA JUVE

14.09.2022 22:56 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
DISFATTA JUVE
TuttoJuve.com
© foto di Image Photo Agency

La Juventus gioca la partita più importante per questo inizio di stagione. Allegri sceglie il 3-5-2 con Perin in porta, Bremer, Danilo e Bonucci in difesa, esterni Cuadrado e Kostic con interni Paredes a dirigere con Miretti e McKennie, attacco con Milik e Vlahovic.

PARTENZA FORTE - partenza perfetta della Juve che aggressiva passa subito,  bella punizione di Paredes e incornata di Milik che segna e batte Vlachodimos. Bianconeri che fanno dieci minuti fantastici e con Kostic vanno vicini al raddoppio. Ancora Juve con Miretti che si inserisce e crea il presupposto per il raddoppio. Prima occasione per il Benfica al minuto ventisette con colpo di testa centrale dei portoghesi.

La Juventus gioca in ripartenza ma il Benfica e’ pericoloso quando attacca soprattutto con Neres. I bianconeri sprecano una grande ripartenza, ma la grande occasione e’ per il Benfica con Rafa Silva che prende il palo. Il Benfica pressa e Miretti commette fallo da rigore che Joao Mario realizza. 

Inizio ripresa senza cambi con il Benfica che sembra più reattivo. Primo squillo ancora per Milik che impegna Vlachodimos.

BENFICA AVANTI - i portoghesi passano, azione in percussione del Benfica, Perin salva su Silva ma nulla può su David Neres. Allegri inserisce De Sciglio e Di Maria per Cuadrado e Miretti. Benfica in controllo con Rafa Silva che impegna Perin. 

Lusitani che vanno vicini al terzo gol con Bonucci che fa due miracoli. Esce Milik ed entra Kean, fuori anche Kostic per Fagioli. Bravissimo Kean appena entrato che prende un palo clamoroso. La Juventus nel finale ha due grandi occasioni, prima Vlahovic segna ma e’ fuorigioco, poi Bremer a tu per tu con il portiere spara alto. 

Nel recupero la Juventus ne ha meno dei portoghesi e non crea più nulla. Vincono meritatamente i portoghesi, per la Juventus una sconfitta pesante in casa dopo essere passati in vantaggio. A questo punto bisogna smettere di parlare e cominciare a fare.