DA ZERO A DIECI - ZERO AGLI ERRORI, DIECI AGLI AVVERSARI

02.12.2019 22:20 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
DA ZERO A DIECI - ZERO AGLI ERRORI, DIECI AGLI AVVERSARI

La Juventus perde due punti con il Sassuolo e sono altri punti pesanti dopo quelli persi a Lecce, non va bene. Arriveranno partite con squadre forti dove il pareggio può anche essere un buon risultato, ma quello con il Sassuolo sulla carta non era preventivato.

ZERO -  agli errori, sono stati tanti, sul primo gol Boga che sfila tutto solo e nessuno lo segue e sul secondo gol, Cuadrado che passa male, De Ligt che fa ancora peggio e Buffon che si lascia scappare il pallone.

UNO - come i gol di Ronaldo, torna alla marcatura, ma non è il Ronaldo che vorremmo tutti, quello decisivo, quello che incanta, quello che fa la differenza.

DUE - Come le reti subite, una difesa che vuole vincere lo scudetto non può avere passaggi a vuoto così evidenti.

TRE - agli uomini del var che si perdono due rigori per la Juventus, non cambia nulla, ma che ci stanno a fare, solo a vedere i falli di mano di De Ligt e non quelli che subisce l'olandese?

QUATTRO - ad Emre Can, lo avevamo aspettato, incoraggiato e speravamo potesse scendere in campo determinato, lo ha fatto nei primi dieci minuti, poi è scomparso.

CINQUE - a Buffon e De Ligt. L'olandese non ha giocato male, gara da 6.5, ma l'errore e le paure dopo quell'errore sono da 3,5, totale media 5. Per Buffon dispiace ma se gioca va valutato come tutti ed un portiere non può prendere due gol su tre tiri in porta, di cui uno non pericolosissimo.

SEI - a Higuain. Ci prova con convinzione e si rende pericoloso, ma alla fine non riesce a segnare. 

SETTE - a Bonucci. Il migliore dei suoi insieme a Dybala, segna e carica la squadra, il voto sarebbe più alto, ma sul gol di Boga se lo perde, difendendo a zona...

OTTO - a Dybala. Entra e cambia la squadra. Oggi come come oggi, non può non giocare, deve assolutamente essere sempre in campo, Sarri deve capire come fare per non perdere un capitale così devastante.

NOVE - a Turati. Il portierino del Sassuolo, fa la storia, debuttante che non sbaglia praticamente nulla, l'emozione lo carica e lui fa anche un paio di salvataggi da campione.

DIECI - agli avversari. Eh si, il Sassuolo poteva perdere ma non ha rubato nulla. Il dieci è tutto per coloro che stanno primi in classifica e che dimostrano alla Juve che per vincere non serve passeggiare, bisogna sempre correre. 

Clicca qui, segui Massimo Pavan su twitter per interagire con Massimo sulle ultime di mercato e sulla Juve