ANSIA PJANIC, SI È FERMATO IN TEMPO?

16.11.2019 13:25 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ANSIA PJANIC, SI È FERMATO IN TEMPO?

Manca una settimana alla difficile sfida con l’Atalanta e non lo neghiamo, un po’ di ansia per le condizioni di Miralem Pjanic c'è. Il calciatore ieri e’ uscito dal campo dolorante ad una ventina di minuti dal termine nella sfida con l’Italia toccandosi l’adduttore. Il bosniaco ha spiegato poi nel dopo partita che la sua uscita è stata anche a livello precauzionale. 

LE PAROLE DI MIRALEM - “Ho anche avuto precedenti problemi con l'adduttore nelle scorse settimane e spero di essere uscito in tempo per prevenire un ulteriore problema. Ho sentito dolore, ma spero che non sia grave", ha detto Pjanic.

ANSIA - tra i tifosi bianconeri un po’ di apprensione c'è. Il centrocampista, infatti, è essenziale negli schemi di Maurizio Sarri e una sua assenza nella difficile gara di Bergamo sarebbe pesante. Non è però il primo problema, come dice lo stesso interessato e questo predica assolutamente per utilizzare la massima cautela del caso. L’ideale, comunque, sarebbe un ritorno immediato a Torino per lavorare in ottica recupero senza sovraccaricare una situazione delicata.  

IL FARO - già elemento indispensabile con Massimiliano Allegri, Pjanic è cresciuto ulteriormente con Maurizio Sarri, diventando uno degli elementi fondamentali, quello degli oltre 100 tocchi. Sarri ne vorrebbe 150 almeno a gara, ma ad oggi siamo lontani da quel risultato. In ogni caso, quando manca Pjanic si vede, lo abbiamo notato con il Genoa e nel finale della gara di Lecce, quella in cui Pjanic si è fermato. 

Gli altri elementi della rosa sono duttili ma nessuno ha la velocità di pensiero e visione di gioco di Pjanic. 

A Torino sperano che l’ansia sia passeggera, ma un ritorno immediato in Piemonte aiuterebbe moltissimo.