ALLEGRI NON VUOLE CALI DI TENSIONE

18.01.2022 09:00 di Massimo Pavan Twitter:    vedi letture
ALLEGRI NON VUOLE CALI DI TENSIONE
TuttoJuve.com
© foto di TuttoSalernitana.com

Massimiliano Allegri non vuole cali di tensione e chiede una squadra concentrata in Coppa Italia, competizione che può risultare qualcosa di più che un salvagente della stagione.

Il tecnico bianconero ha spiegato che ci si deve qualificare e andare ai quarti di finale perché è un obiettivo della stagione, quindi la sfida deve essere assolutamente affrontata nel modo giusto: "La Coppa Italia conta tantissimo perché è un obiettivo. All'inizio non importa a nessuno poi cominci a giocare i turni che contano e interessa a tutti. A noi deve interessarci da domani. La Sampdoria ha cambiato allenatore e bisognerà stare ancora più attenti. Veniamo da un periodo di partite intense a distanza di 2/3 giorni, bisogna fare un ultimo sforzo perché poi avremo 5 giorni per preparare il big match di San Siro".

CAMBI PREVISTI - sono previsti cambi e rotazioni, lo conferma Allegri: "Ci saranno delle rotazioni perché comunque con l'Udinese ne avevamo cambiati sei rispetto alla partita contro l'Inter. Domani mattina valuterò bene. Dietro avremo De Ligt squalificato e Chiellini a mezzo servizio e Bonucci non c'è, quindi dovrò decidere chi far giocare centrale".

La squadra contro l'Udinese non ha brillato, ma per Allegri è stata comunque una prestazione convincente: "Ha detto quello che avevo visto durante la partita. Abbiamo fatto un primo tempo da squadra matura con pazienza nell'aspettare di fare gol e non concedendo niente all'Udinese. Nel secondo tempo abbiamo avuto dieci minuti dove abbiamo rischiato qualcosa e su quello ci può stare perché ci sono le avversarie però bisogna avere un atteggiamento diverso".

La sfida è importante per mettere anche alla prova chi ha giocato meno di recente e chi vuole avere una chances contro il Milan domenica. Allegri aspetta e chiede risposte, se i bianconeri vogliono prepararsi bene per il big match di domenica non possono sbagliare.