ALLEGRI: "Dobbiamo stare vicini a Ronaldo, Douglas Costa ok per il Genoa. Pogba? E' a Manchester. Record di vittorie? Mi ricordo quel Milan di Capello..."

11.10.2018 13:25 di Rosa Doro Twitter:   articolo letto 68180 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ALLEGRI: "Dobbiamo stare vicini a Ronaldo, Douglas Costa ok per il Genoa. Pogba? E' a Manchester. Record di vittorie? Mi ricordo quel Milan di Capello..."

Ospite alla presentazione milanese dei nuovi smartphone Galaxy della Samsung, Massimiliano Allegri ha parlato di vari temi legati alla Juventus. Ecco le sue parole riprese dal sito ufficiale della Juventus:

CASO RONALDO - "Credo che Cristiano vada gestito normalmente, come sempre. Facendogli sentire la nostra vicinanza, come ho già detto in conferenza. Se poi fa come a Udine, dove ha segnato un gol straordinario...”.

SUL RECORD DI VITTORIE - “Mi ricordo quando il Milan di Capello vinse col mio Pescara 5-4 e il mister disse che non avrebbero più perso dopo aver portato a casa quella partita. Ed effettivamente andò così... ma la verità è che vanno vinte una alla volta, già alla ripresa avremo il Genoa che ha appena cambiato allenatore e non sarà agevole”.

DOUGLAS COSTA E KHEDIRA - "Douglas Costa sta bene, ci sarà già contro il Genoa. Khedira? Non è detto, vedremo e poi affronteremo il rush finale che ci porterà fino al 29 dicembre”.

CHAMPIONS - "Dopo aver vinto 7 scudetti e 4 Coppe Italia, sarebbe ora di vincere anche in Europa dopo esserci andati vicini. La voglia di vincere la Champions c'è sempre stata fin da quando ho avuto la prima occasione di parteciparvi, nel 2010. Speriamo che questo sia l'anno buono: siamo partiti bene e dobbiamo continuare su questa strada”. 

SULLA NAZIONALE - Infine un pensiero alla Nazionale italiana, ieri in campo contro l'Ucraina: "Ha fatto una buona partita, diamogli tempo. Ci sono momenti in cui crescono molti talenti, altri meno, ma non è tutto da buttare. Si dovrebbe fare qualche passo indietro nella metodologia di allenamento - conclude il tecnico - Facciamo giocare i bambini e non cerchiamo di trasformare il calcio in una scienza esatta, perché non è un gioco di schemi".

SUGLI OBIETTIVI DI MERCATO - "Rabiot? Non ha senso parlarne ora. Pogba? Gioca a Manchester e lo dobbiamo affrontare in due partite fondamentali per il passaggio del turno in Champions League".

HIGUAIN - Qual è la differenza tra Higuain e Cristiano Ronaldo? L'unica cosa rimasta uguale è il dna vincente. Higuain è un grande centravanti e il Milan ha fatto un grande acquisto.