LA JUVE È ALTROVE, BUIO PESTO A MARASSI

17.03.2019 14:25 di Massimo Pavan Twitter:   articolo letto 17533 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
LA JUVE È ALTROVE, BUIO PESTO A MARASSI

Tre punti per accorciare la distanza tra la Juventus ed il titolo, una trasferta difficile con un Genoa motiverò in chiave salvezza e fresco. 

Il grande ex di giornata è Perin in porta, con lui Rugani e Bonucci, Caceres, esterni Alex Sandro e Cancelo. A centrocampo riposa Matuidi e giocano Emre Can, Bentancur e Pjanic, mentre in attacco Mandzukic e Dybala, con Kean e Bernardeschi pronti ad entrare. 

Nel Genoa occhi su Romero con attenzione per Kouamé e Sanabria. 

Partita che parte veloce con Romero e Alex Sandro ammoniti subito, Genoa aggressivo con Kouamé che ci prova subito. Molto macchinoso l’avvio della Juventus. 

Grandissima parata di Perin su Sanabria, Kouamé va via, lo chiude Rugani e Sanabria impegna l’ex. Ci prova poi Lazovic, pallone largo. 

Prima bella azione al ventunesimo dei bianconeri con Dybala chiuso. 

Ammonito anche Caceres per fallo su Lazovic. 

Genoa in grande pressing, si conquista anche un rigore che Di Bello prima concede e poi dopo il controllo del Var, toglie per mani di Kouamé, con un mani successivi di Cancelo. Romero nell’azione colpisce anche il palo. Grandi proteste dei tifosi rossoblu.  Non una grande partita della Juventus in modalità risparmio energetico. 

Ancora occasione per Rolon, pallone altissimo.

Primo tempo che si chiude sul pareggio, bianconeri non in giornata illuminante. 

 

Maggiore aggressività della Juventus ad inizio ripresa. Romero si dimostra un pochino esperto e spinge Mandzukic in area, grande rischio. 

La Juventus passa al minuto cinquantacinque con Dybala, il Var però annulla per fuorigioco di partenza di Emre Can. Primi cambi con Pandev per Sanabria e Bernardeschi per Cancelo. Gioca bene adesso la Juventus che non riesce a concretizzare. Entra Sturaro e fuori Lazovic. 

GENOA CON STURARO - il Genoa passa con Sturaro che ha spazio e va al tiro e segna con Perin non eccezionale. Entra subito Kean ed esce Mandzukic. Entra Spinazzola per Bentancur. 

RADDOPPIO GENOA - i grifoni vanno in contropiede e trovano la rete con Pandev che è bravo a sfruttare una fuga di Kouamé. 

Buio pesto per la Juventus che non riesce a creare nulla nei minuti finali chiudendo tra gli olé di Marassi nel recupero ed i canti di un giorno all’improvviso. 

Per la Juventus la prima e meritata sconfitta stagionale con la squadra di Massimiliano Allegri rimasta ancora al pensiero dell’Atletico. Da sottolineare gli applausi del pubblico bianconero a fine gara.

segui Massimo Pavan su twitter per essere sempre aggiornato su tuttojuve e su quanto accade nel mondo Juventus