esclusiva tj

Un caffè con Lucia Anselmi: "Juve, non lasciar scappare Grosso. Fiorentina la vera avversaria, con il Como scommetto su Girelli e Caruso"

"Un caffè con Lucia Anselmi" è una rubrica tutta dedicata al mondo femminile della Juventus
08.02.2024 17:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Un caffè con Lucia Anselmi: "Juve, non lasciar scappare Grosso. Fiorentina la vera avversaria, con il Como scommetto su Girelli e Caruso"
© foto di Lucia Anselmi

Come ormai di consueto il giovedì, sulle colonne di TuttoJuve.com torna a farvi compagnia "Un caffé con Lucia Anselmi" nella quale la collega di Dazn Lucia Anselmi vi farà il punto settimanale sulla Juventus Women:

Juve, addio scudetto? Che strascichi lascia la sconfitta con la Roma?

"Otto punti sono un divario difficile da colmare, questo è un dato oggettivo e scontato con cui la Juve ha già fatto i conti fin dal triplice fischio al Tre Fontane. La Roma ha giocato una partita di carattere spinta dagli ultimi risultati sfavorevoli e dall'uscita dalla Champions, dimostrando di voler chiudere la stagione con scudetto e Coppa Italia in bacheca. Le giallorosse non solo hanno portato a casa i 3 punti contro le loro avversarie dirette per il primo posto in classifica, ma hanno anche ribaltato il 2-0 contro il Napoli in Coppa lasciandosi alle spalle un periodo amaro. Nonostante ciò, però, la Juventus non sembra aver perso la lucidità e la competenza a cui ci ha abituati in questa stagione ripartendo subito a testa alta con la Sampdoria in Coppa, conscia che in questo momento l'amarezza del ko in terra romana non deve avvantaggiare in modo alcuno la vera avversaria di questo campionato: la Fiorentina. Le viola, oltre a essere le prossime avversarie in semifinale,  sono a un solo punto di distanza in classifica e sono decise a chiudere la stagione scavalcando le bianconere, perciò per Montemurro e le sue ragazze non c'è più margine d'errore".

Montemurro in discussione? L'esclusione di Girelli con le giallorosse ha fatto decisamente rumore.

"Le scelte dell'allenatore fanno parte di quelle dinamiche di spogliatoio che alla fine non potremmo mai conoscere a pieno. Girelli è una delle colonne portanti della Juventus, le sue doti e la sua esperienza sono indiscutibili, ma non dobbiamo dimenticarci che per il gruppo delle bianconere la numero 10 è molto di più. Girelli è un collante determinate per la squadra, la sua grinta, il suo spirito combattivo uniti a una capacità innata di saper smorzare la tensione con una risata o una pacca sulla spalla al momento giusto sono un elemento irrinunciabile per la compattezza del gruppo. Per questo è inevitabile che davanti a certi risultati si crei rumore soprattutto se poi è un suo gol ad archiviare la pratica, che aveva già ben avviato con il match di andata insieme a Bonansea, della qualificazione alle semifinali di Coppa Italia".

Grosso, Peyraud-Magnin e Beerensteyn sono tre delle calciatrici in scadenza con le bianconere. Chi di queste non dovrebbe assolutamente lasciare andare? 

"Sono tre calciatrici importantissime per la Juventus ognuna ha dato e sta continuando a dare un apporto determinante alla squadra. Se dovessi scegliere una sola tra di loro però direi Julia Grosso, la canadese ha all'attivo 4 gol su 12 presenze numeri che, se si conta qualche assenza per infortunio, dimostrano come il suo apporto alla Juve sia molto importante senza contare che ha solamente 24 anni quindi per lei ci sono ancora ampi margini di crescita".

Bonus track: chi sarà la protagonista della prossima partita? 

"La Juventus affronta un rinvigorito Como reduce da una bella vittoria contro l'Inter quindi non sarà una sfida semplice. Credo che i profili migliori per mettere in difficoltà la squadra di Bruzzano siano proprio quelli di Caruso e Girelli, la centrocampista romana all'andata aveva spiazzato la difesa comasca con uno dei suoi gol da fuori area, per l'esattezza il numero 50° in maglia bianconera, mentre per quanto riguarda la numero 10 il Como ha dimostrato di soffrire molto il gioco aereo e lei è una delle calciatrici più performanti da questo punto di vista non solo alla Juve, ma anche in Nazionale. Dall'altra parte occhi aperti su Kaján, la centrocampista ungherese appena arrivata dalla Fiorentina mi sembra decisa a proseguire sul percorso tracciato con l'Inter".

Si ringrazia Lucia Anselmi per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.