ESCLUSIVA TJ - La Ferla (Ag. Fifa): "Presto per giudicare la Juve, Paredes innesto importante. Mercato? Con il terzino sarebbe da 10"

29.08.2022 15:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - La Ferla (Ag. Fifa): "Presto per giudicare la Juve, Paredes innesto importante. Mercato? Con il terzino sarebbe da 10"
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La redazione di Tuttojuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'avvocato e procuratore sportivo, Jano La Ferla, per avere la sua opinione sugli ultimi avvicendamenti in casa bianconera e non solo:

Come hai giudicato la Juve nel match con la Roma e che cosa ti è piaciuto di più della squadra di Allegri?

"Ha fatto una buona partita, ma siamo ancora agli albori della nuova stagione e credo che in questo momento sia decisamente presto per giudicare la Juventus così come le altre favorite. Aspettiamo e vediamo quel che succederà".

La linea che separa la critica dall'elogio è spesso più sottile di quanto possa sembrare nel mondo del calcio. La Juve, giocando male a Marassi e bene con la Roma, ha raccolto lo stesso punteggio in classifica. Quindi ha ragione Allegri? Per vincere bisogna giocar male?

"Affermare che per vincere bisogna giocare male sembra una bella battuta, perché non può assolutamente corrispondere alla realtà. Piuttosto partirei dal contrario dicendo che magari il bel gioco porta spesso applausi ed elogi, ma non le vittorie. E magari con riferimento a questo aspetto sarei dello stesso pensiero di Allegri: piuttosto che specchiarti e tentare giocate sopraffine, devi badare al sodo e alla concretezza. In questo modo potresti essere meno brillante, ma lo scopo è sempre quello di portare a casa i tre punti".

Ritieni Paredes il giocatore in grado di far fare definitivamente la differenza a questa squadra?

"Le annate precedenti ci hanno insegnato che le squadre di Allegri fanno la differenza se ben amalgamate in un comparto tecnico in cui è il collettivo ad esaltarsi e non il singolo. Infatti neanche CR7 ha fatto la differenza da solo. Paredes, però, lo ritengo un ottimo acquisto, il calciatore argentino è esploso nell'Empoli ed è arrivato fino al PSG. Negli anni ha dimostrato di ricoprire qualsiasi posizione a centrocampo, è dotato inoltre di una sagacia tattica non comune. Sarà sicuramente un innesto importantissimo che rinforzerà sicuramente l'undici di mister Allegri".

La Juventus ha fatto un mercato importante in entrata, quale sarebbe il voto se dovesse riuscire a prendere anche eventualmente il terzino sinistro?

"A mio modo di vedere il mercato della Juve è già iniziato con l'acquisto di Vlahovic, ma la campagna acquisti è stata oculata fatta di comune accordo tra società ed area tecnica sia con riferimento alle entrate che alle uscite. Se dovesse arrivare un terzino sinistro, come potrebbe essere lo spagnolo Bernat del PSG, significherebbe mettere davvero la ciliegina sulla torta e prendere un bel 10 come voto in pagella".

Con il rientro di tutti gli effettivi, tu come la vedi la Juve? È la più forte? Oppure dietro alle milanesi?

"Mai come in questa stagione, almeno negli ultimi anni, l'avvio si prospetta con una parvenza di equilibrio tra più squadre. Ci sono tante squadre in cima alla classifica con sette punti, per cui non capita così spesso. Se da qui a giovedì i bianconeri riusciranno a chiudere per Paredes e Bernat, la Juve potrà guadagnarsi la pole position e partire leggermente favorita rispetto alle milanesi, al Napoli e alla Roma di Mou e Dybala".

Si ringrazia Jano La Ferla per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.