ESCLUSIVA TJ - David Müller (Ag. McKennie): "Felicissimo del periodo, si esalta nelle sfide importanti. Vuole scrivere la storia con la Juve. Davids? E' giusto il paragone"

10.12.2020 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - David Müller (Ag. McKennie): "Felicissimo del periodo, si esalta nelle sfide importanti. Vuole scrivere la storia con la Juve. Davids? E' giusto il paragone"
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, uno dei procuratori che segue Weston McKennie, l'uomo del momento in casa bianconera, dell'agenzia Wassermann Group, David Müller, per parlare approfonditamente del suo assistito e non solo:

I tre giorni perfetti di Weston McKennie: l'incornata nel derby con il Toro e la sforbiciata a casa Messi.

"Non sono stato affatto sorpreso dalle sue prestazioni, mi aspettavo tutto questo da lui. Weston ama la competizione e odia perdere, le sfide più sono importanti e più si esalta. Lui è il moderno numero 8 box-to-box, aggressivo in difesa e in attacco nello stesso modo. Ha una mentalità fantastica".

È riuscito a sentire il Weston alla fine della partita contro il Barcellona e contro il Torino? 

"Sì, sono riuscito a sentirlo. E' felice per il periodo che sta vivendo, inoltre mi ha detto che lo staff tecnico ha avuto fiducia in lui per le sue abilità offensive. A mio giudizio riesce ad avere più impatto contro le squadre più aperte proprio per il tipo di spazio che riesce a trovare. Questa è una dote in cui eccelle e dove può diventare molto pericoloso".

Abbiamo visto che Pirlo lo ha schierato anche come esterno offensivo. Hai detto che è un numero 6 o un numero 8, ma se vuoi può anche essere un numero 11?

"Credo di no. Il numero 11, in genere, è un giocatore che si infila dentro e non attacca la fascia. Se Cuadrado si sovrappone, questa è una posizione in cui può aiutare la squadra ma non è dove può dare il meglio".

Sappiamo che ama l'ambiente bianconero. C'è un amico con cui Weston ha stretto un legame maggiore in questa nuova avventura?

"Non ce ne è uno in particolare, lui riesce ad andare d'accordo con tutti. Questo è il carattere di Weston. È così carismatico fuori dal campo che è difficile non piacere alle persone e ai suoi compagni".

Addetti ai lavori e tifosi concordano su un aspetto, ovvero quello di accostare McKennie a Davids. E' giusto il paragone?

"Sì, penso sia un buon termine di paragone. Weston vuole scrivere la storia di questo club e la sua avventura è soltanto agli inizi".

Si ringrazia David Müller per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.