Undici metri - I giorni passano, urge decisione rapida sul futuro del campionato. Juve, grandi manovre a centrocampo. E in attacco possibile doppio colpo

06.05.2020 01:45 di Brian Liotti   Vedi letture
Undici metri - I giorni passano, urge decisione rapida sul futuro del campionato. Juve, grandi manovre a centrocampo. E in attacco possibile doppio colpo

Il mondo del pallone in Italia vive giorni di attesa e di frenesia mentre i giorni passano. Siamo tutti in attesa di decisioni ufficiali relative alla ripresa o meno del Campionato. Durante l’assemblea di Serie A ha parlato anche Andrea Agnelli, ribadendo la volontà della Juve di riprendere il torneo. Le parole del presidente hanno spazzato via le chiacchiere di chi alludeva al fatto che la Juve non prendesse una posizione chiara, l’orientamento invece è evidente.
Cosa accadrà adesso? Bisogna di certo fare i conti con la realtà che suggerisce comunque grande attenzione e prudenza. Il pericolo Coronavirus e lo spettro dei contagi è ancora presente e dovremo per parecchi mesi convivere con questa strana situazione, un misto di paura e voglia di riprendere in qualche modo a vivere.

E’ evidente che in un senso o nell’altro bisogna prendere una decisione senza far passare altro tempo.
Resta poi l’incognita delle Coppe Europee. Qui bisognerà capire cosa verrà deciso e se e quando si disputeranno.
E’ chiaro che in questo momento di confusione e attesa, se c’è una cosa che solletica i tifosi in astinenza da calcio giocato, questo è l’argomento mercato.

C’è voglia di sognare, di pensare al campo, al futuro. In casa Juve sotto traccia ci sono molte cose che stanno accadendo.
Il reparto dove è presumibile si interverrà in modo evidente è il centrocampo.
Tonali come più volte scritto, piace parecchio alla Juve ma il problema è che sul giovane talento del Brescia c’è l’interesse di tante squadre.  Pogba è il grande sogno bianconero ma costa tantissimo e si potrebbe prendere solo se il Manchester United entrasse nell’ordine di idee di accettare contropartite tecniche per far scendere il suo costo del cartellino. Qui i pericoli maggiori per Paratici e i suoi sono PSG e Real Madrid.

Non si placano dalla Spagna le voci di un possibile scambio con il Barcellona che vedrebbe Pjanic in blaugrana e il brasiliano Arthur in bianconero. Bisognerà però capire in che termini potrebbe avvenire l’operazione: Pjanic infatti è nel pieno della carriera ha ancora 30 anni, Arthur è chiaramente più giovane, è talentuoso e con grandi margini di miglioramento ma non so se le valutazioni dei due giocatori siano simili oggi.  Potrebbe essere un’operazione interessante ma da ponderare bene.

Arrivano voci (da verificare) anche di un interesse bianconero per il mastino Thomas dell’Atletico Madrid (potrebbe liberarsi con la clausola di 50 milioni) e per Van De Beek dell’Ajax. Sull’olandese pare però forte lo United che  (ironia della sorte) vedrebbe in lui il prefetto sostituto di Pogba. Piccola curiosità, sia Va De Beek che Pogba hanno Raiola come procuratore.

In casa Juve resta da capire cosa si deciderà di fare con Rabiot, Matuidi e Ramsey. Si stanno facendo valutazioni. Da non trascurare poi il nome di Jorginho, il regista ideale per il gioco di Sarri. Ad oggi come è giusto che sia ci sono tante voci ma non ci sono certezze.  

Altre valutazioni verranno fatte su due nomi: Bernardeschi e Douglas Costa, due della rosa che hanno potenzialmente molto mercato (con Barcellona e City spettatori interessati).

Cosa accadrà in attacco? Le certezze sono Dybala e Cr7. Tutto poi ruota attorno a Higuain. Ad oggi la sensazione è in attacco chi potrebbe salutare è proprio il Pipita. Anche per questo circolano da settimane con insistenza i nomi di Icardi e da alcuni giorni anche di Milik.
A parte un eventuale sostituto di Higuain, forse la Juve avrebbe bisogno anche di una prima punta di riserva che oggi in rosa non c’è. Come avrete capito, Il mercato nonostante lo stop, non dorme mai.