Ponciroli: "Demiral via? Non è De Ligt, è una mossa intelligente. Se arriva Pjanic al posto di Locatelli..."

05.08.2021 14:10 di Rosa Doro Twitter:    vedi letture
Ponciroli: "Demiral via? Non è De Ligt, è una mossa intelligente. Se arriva Pjanic al posto di Locatelli..."
TuttoJuve.com

"Il calcio non è del popolo, è dei club inglesi più il Psg. Non capisco a cosa serva il fair play finanziario se poi vediamo affari a cifre folli". Esordisce così Fabrizio Ponciroli, direttore di Calcio 2000, nel suo editoriale del giovedì su TMW Radio. Di seguito una parte delle sue dichiarazioni e il podcast completo:

Lukaku dirà addio all'Inter:
"La mancanza di chiarezza con i tifosi è stato il più grande errore della società nerazzurra: ora ci sta che la gente sia arrabbiata. Lukaku era legato a Milano, se ne va in modo triste, sarebbe rimasto. Non vedo l'Inter lottare per lo scudetto. Ora vediamo chi arriva: se prende Zapata dà un tipo di segnale, se prende per esempio Kean è un'altra storia. Conte ha accettato l'Inter con un piano ben preciso. Quando il progetto è cambiato, era libero e legittimato a prendere le sue decisione. Lo capisco, avrei fatto lo stesso. Sarebbe rimasto se il club non avesse voluto ridurre gli investimenti. È stato un miracolo che ha vinto lo scudetto lo scorso anno". 

Molti tifosi della Juventus non hanno preso bene la cessione di Demiral:
"Non è mai piaciuto, non mi sembra un problema, non è De Ligt. È irruento e non ha fatto il salto di qualità, probabilmente migliorerà con Gasperini. Mi sembra una mossa intelligente, probabilmente la Juventus perderà soldi come tanti altri club". 

Se dovesse arrivare Pjanic e non Locatelli?
"Non sarò contento. Pjanic è stato un giocatore fenomenale, ma i cavalli di ritorno non mi sono mai piaciuti. Locatelli per prenderlo lo devi pagare, non ci sono alternative".