Bocchio: “Milik? Possibile affare con la Juventus con contropartite”

24.05.2020 18:30 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Bocchio: “Milik? Possibile affare con la Juventus con contropartite”

Il giornalista di Tuttosport Sandro Bocchio è stato intervistato da ilnapolionline.com. Ecco le sue parole:

Sulla possibile ripartenza della Serie A a metà giusgno: "Penso di sì. La Germania sta dimostrando come questo sia possibile, e lo ha dimostrato stabilendo immediatamente un percorso preciso sulle misure sanitarie da prendere per partire in sicurezza. Parliamo, è ovvio, di una realtà storica e politica differente dalla nostra. Resta però il fatto che in Germania si è subito pensato al “come ricominciare” a ogni livello, aspetto che in Italia non è mai stato affrontato con chiarezza”.

Sui litigi e sulle responsabilità del caos che regna nel calcio italiano: "Tornando al “come ricominciare”, non c’è stata chiarezza nel governo, soprattutto da parte del ministro dello Sport. Ci si è fatti scudo dell’idea populista di un calcio come affare per qualche calciatore milionario senza pensare all’indotto che genera a ogni livello in Italia, da chi scende in campo a chi vi lavora, in maniera diretta e indiretta. E sottovalutando anche la positività sociale che il pallone favorisce. Un atteggiamento che ho riscontrato pure nel Coni, come se ci fosse una contrapposizione tra il calcio da una parte e il resto dello sport dall’altra. Tra i club ho avuto l’impressione che, sotto sotto, qualcuno mirasse solo al proprio tornaconto, vedi quelli impegnati nella lotta per non retrocedere e tra i più contrari alla ripartenza. E ho apprezzato l’atteggiamento del presidente Gravina, che ha cercato (e cerca) ogni possibile soluzione praticabile per rivedere le squadre in campo. Occorreva partire da questa idea, da un calcio messo in condizioni di sicurezza, verificando passo dopo passo se questo fosse possibile, e non da posizioni aprioristiche. In questi mesi mi sono state più che sufficienti, da tale punto di vista, le indicazioni di virologi ed esperti vari: differenti e contrapposte”.

Su Milik: “Juve sulle tracce di Milik? Un interesse c’è, tenendo conto delle caratteristiche della Juventus in versione Cristiano Ronaldo. Milik è un giocatore che ogni allenatore apprezza, per la serietà, la qualità e il rendimento. E sul campo può essere l’idea spalla per CR7, con il vantaggio di avere 26 anni. Non penso a una trattativa solo per soldi, ma a un ragionamento su scambi e conguagli, visto il tipo di mercato che si andrà ad affrontare”.

Sul futuro di Higuain: "Come raccontiamo su Tuttosport, l’idea degli Stati Uniti è concreta. Ci sono aspetti personali, come l’argentino Schelotto, allenatore dei Los Angeles Galaxy, e il fratello Federico, che gioca al DC United. Ma è un’idea su cui Higuain ragionerà a fine contratto, che scade nel 2021. L’impressione è che voglia rimanere alla Juventus, come aveva fatto con ogni forza la scorsa estate di ritorno dal Chelsea”.