Bianchessi su Locatelli: "Ragazzo eccezionale, io al Milan lo chiamavo Zizou. Se andrà alla Juve..."

18.06.2021 12:50 di Rosa Doro Twitter:    vedi letture
Bianchessi su Locatelli: "Ragazzo eccezionale, io al Milan lo chiamavo Zizou. Se andrà alla Juve..."
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Mauro Bianchessi, ex responsabile dell’attività di base del Milan e attuale responsabile del settore giovanile della Lazio, ha parlato così al Corriere di Bergamo di Manuel Locatelli, centrocampista finito nel mirino della Juventus: "Manuel è un ragazzo eccezionale, per bene ed educato da una famiglia altrettanto per bene, che lo ha cresciuto con regole e principi precisi, senza pressioni. A lui, oltre il calcio, mi legherà sempre un affetto particolare. E pensare che stava per chiudere l’accordo con l’Inter. L’intesa era quasi definitiva, ma convinsi la sua famiglia a portarlo in rossonero. Aveva sedici anni e in presenza del presidente del Milan, Silvio Berlusconi, e dell’ad Adriano Galliani, lo dissi apertamente: Gigio e Manuel sono il futuro del Milan. Erano i tempi in cui la società rossonera puntava ancora a costruire nel suo vivaio i futuri titolari della prima squadra. Locatelli è un campione. Vedere quel lancio di sinistro mi ha ricordato le sue giocate da ragazzo, ma ha margini di miglioramento. Non è ancora completo e sono sicuro che, se dovesse giocare in una grande squadra, con altri campioni e giocatori di un certo spessore, potrebbe diventare ancora più bravo. Manuel è sempre stato uno dei prospetti migliori del settore giovanile del Milan. Aveva questo talento che faceva pensare sarebbe diventato un campione, per questo lo chiamavo ‘Zizou’. Pensavo sarebbe diventato il capitano del Milan, ma non conosco le ragioni del divorzio con i rossoneri. Uomo Europeo? I fatti lo dicono, non è una mia opinione. Se dovesse andare alla Juve migliorerebbe ancora di più, giocando con dei campioni".