Sconcerti a Tmw Radio: "Una stagione così ha bisogno di un colpevole e non può essere un Agnelli. Pirlo pagherà per tutti"

22.03.2021 01:00 di Redazione TuttoJuve Twitter:    vedi letture
Sconcerti a Tmw Radio: "Una stagione così ha bisogno di un colpevole e non può essere un Agnelli. Pirlo pagherà per tutti"
TuttoJuve.com

A commentare la giornata di campionato al Maracanà Show di TMW Radio è stato il direttore Mario Sconcerti.

Roma, Fonseca di nuovo sotto processo:
"A me Fonseca piace. In questo momento la Roma è in difficoltà, ci sono problemi di condizione generale. E' scomparso Pedro, ma anche Dzeko, oltre a vari infortuni. La Roma è l'unica rimasta in Europa, non si può cambiare di nuovo parere. Se si pensa che la squadra sia più forte di quanto dica la classifica si deve mandare via a fine stagione, ma per me non è così. E' brillata più di quanto potesse fare. Il ko di Parma pesa di più rispetto a quello di stasera".

Napoli, vittoria chiave all'Olimpico per un posto in Champions:
"Gattuso è già stato esonerato tempo fa dalla gente e dalla società. Non so perché sia ancora lì e non so perché lo faccia, se non per se stesso. Il Napoli è una gran bella squadra, ha avuto i suoi centravanti fuori per mesi. Tornato Mertens a buoni livelli, il Napoli ha ripreso a camminare. Ci voleva poi chi mettesse ordine in mezzo al campo e lo ha fatto Demme". 

Quale il merito del Benevento contro la Juventus?
"Quello di sfruttare bene la sua unica occasione. Arthur ancora non ha capito che in Italia bisogna essere più rapidi. A Gaich, alla sua terza presenza dall'inizio, è già al suo secondo gol, non puoi dargli quel pallone. La Juve ha avuto tante occasioni da gol sprecate. E' la quarta sconfitta in 14 partite per la Juventus. E' ancora un cammino da 2°-3° posto, ma ko così ravvicinati fa capire che è un gruppo costruito male. A partire dal centrocampo. L'allenatore? C'entra anche lui. Nel momento in cui si è sentito nell'aria che si doveva cambiare, si è cambiato qualcosa. Il prossimo anno questa squadra crescerà, ne sono certo. Si è scelto un tecnico debuttante, che c'è cascato perché è ambizioso e ha pensato che allenare e giocare è la stessa cosa. Pirlo ha preso la peggior Juve degli ultimi dieci anni, di sicuro la più confusa. Ha saputo fare da parafulmine. Anche se eliminerai Pirlo, la Juve si salverà. Per me sarà sostituito a fine stagione. Una stagione così ha bisogno di un colpevole e non può essere un Agnelli. Pirlo pagherà per tutti".

E se Agnelli mandasse via gli altri e non Pirlo?
"Non so. La mia è una deduzione storica. la Juventus può permettersi rivoluzioni perché ha un tetto sopra la casa".

Può tornare Allegri?
"Non lo so. Ho parlato con persone che lo conoscono, di sicuro tornerà ad allenare. In Italia ci sono almeno 3-4 squadre disposte a fare un progetto con lui. A partire da Napoli, Juve e Roma. Ma ci sono squadre anche all'estero".

Milan, vittoria di forza a Firenze:
"Ha una grande capacità di gestire le partite, dopo il terzo gol la partita era chiusa. Quando torna ad avere un attaccante che vede la porta vince. Solo Ibrahimovic è capace di andare oltre gli schemi. E' cresciuto comunque tecnicamente il Milan".