Sacchi: "Napoli una benedizione ma hanno un'impresa quasi impossibile. Sulla Juve e Buffon..."

20.03.2018 12:40 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Chiara Biondini
Sacchi: "Napoli una benedizione ma hanno un'impresa quasi impossibile. Sulla Juve e Buffon..."

In occasione dell'evento Gillette Giovani Promesse Arrigo Sacchi è intervenuto ai microfoni di RMC Sport e ha parlato di vari temi:

Il pareggio della Juventus a Ferrara?
"Non è mai successo di vedere una squadra vincere sempre. La Juve ha tanti valori, sicuramente sullo spettacolo non riesce".

Il Napoli?
"E' una benedizione per il campionato italiano, hanno un'impresa difficile quasi impossibile. Deve superare una squadra che ha vinto 34 campionati e il Napoli 2. Deve superare una società con storia, che ha preso tanti grandi giocatori tra cui l'unico top player che aveva il Napoli. E' un gruppo forte e determinato con motivazione elevata. Sarà dura ma quel che sta facendo il Napoli, con un terzo degli stipendi, è l'esaltazione delle idee e dei valori. La Juventus è l'esaltazione della qualità, dell'organizzazione e della potenza".

L'Italia?
"
Conosco bene Di Biagio, quando ero responsabile delle Nazionali giovanili era osservatore e poi allenatore dell'Under 20. Ha qualità ma non fa i miracoli".

Buffon?
E' un esempio di serietà oltre che di bravura, di professionalità e di intelligenza. Il calcio del futuro richiederà sempre di più questo".

Sarri nuovo Sacchi?
"Ci somigliamo: abbiamo due cognomi corti... Sono onorato, sta giocando bene. Ha un gruppo di ragazzi stupendi, la maggior parte di loro erano sconosciuti. Stanno facendo bene, sono piacevoli. Gli manca forza, gli mancano giocatori d'esperienza. Non hanno mai vinto nulla o quasi. Appena non sono al top, però, fanno fatica".

Allegri?
"La sua Juve non gioca sempre un calcio bellissimo. Credo che i bianconeri siano comunque più forti rispetto all'anno scorso e secondo me in Champions potrebbero farcela".