Sacchi: "La Juve è l'unica che può migliorare il nostro calcio, ma le serve una filosofia di gioco. La vittoria è importante ma lo è di più lo spettacolo"

18.04.2019 14:50 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Giovanni Padovani
Sacchi: "La Juve è l'unica che può migliorare il nostro calcio, ma le serve una filosofia di gioco. La vittoria è importante ma lo è di più lo spettacolo"

Sulle pagine de La Gazzetta dello Sport, Arrigo Sacchi ha offerto la sua analisi sulla Juventus: "Amo il nostro Paese, vorrei che almeno il calcio fosse esempio di tecnica, d’innovazione e merito. Tipo Andrea Agnelli che dirige con grande calma e capacità la società a cui ha dato idee, management, passione e vittorie. Ho sempre pensato che il club con la sua storia, il suo stile, le sue norme venga prima della squadra, come questa viene prima di qualsiasi singolo. La Juventus è leader incontrastato in Italia, oggi è l’unica che può migliorare il nostro calcio traendo anche lei gli spunti migliori per la Champions che è la competizione più famosa e più ricca del mondo. Oggi i bianconeri hanno una rosa di grande livello nella quale spicca Cristiano Ronaldo, sono diretti da un tecnico di valore, ma che cosa manca? La storia dice che in 64 anni di Champions League o Coppa Campioni i bianconeri hanno vinto solo 2 volte. In questa stagione i bianconeri per provare a vincere in Europa hanno ingaggiato il più grande realizzatore del mondo, che non ha tradito, segnando sempre, ma non è stato sufficiente. E’ la dimostrazione che le individualità non bastano. Se gli uomini di Allegri avessero creato la decina di occasioni che è stata costruita nei due incontri dai terribili ragazzi olandesi molto probabilmente avrebbero realizzato un numero maggiore di gol rispetto ai tre segnati dall’Ajax nonostante una grandissima quantità di chance. I valori ed il gioco hanno guidato ed illuminato questi ragazzi, che potrebbero dare molto al nostro calcio. Perdere non è un dramma sempre che se ne comprenda il motivo. Non si vince solo con un sistema di gioco ma con una filosofia. In nome dei risultati non si possono disconoscere i valori: il merito, la bellezza, lo spettacolo, le emozioni e la cultura. Il calcio si esalta nella squadra che fa della bellezza del gioco un valore aggiunto. La vittoria è importante, ma lo è ancora di più lo spettacolo che amplifica e aiuta la vittoria stessa".