Polemiche Coppa Italia, Longhi: "Non si è puntato il dito contro la Juve, ma contro il Var"

15.02.2020 11:30 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
Polemiche Coppa Italia, Longhi: "Non si è puntato il dito contro la Juve, ma contro il Var"

Il giornalista Bruno Longhi è intervenuto a Radio Sportiva:

SULLE PAROLE DI DE LAURENTIIS PROIETTATE VERSO CAGLIARI-NAPOLI: "Bisogna vedere cosa penserà l'arbitro. Il direttore di gara deve scendere in campo sereno e senza alcun tipo di condizionamento. Alzare la voce per cercare di riavere ciò che si pensa ci sia stato tolto, è un classico del nostro calcio".

SUL MILAN: "Il mio parere è più che positivo. La squadra e Pioli vanno valutati da quando è sceso in campo Ibrahimovic, in questo senso il futuro sembra essere roseo".

SUL FALLO DI MANO IN AREA DI RIGORE: "Non c'è chiarezza, molto è lasciato all'interpretazione dell'arbitro. Così andremo avanti sempre a discutere. Il mano involontario, secondo me, andrebbe sempre punito con una palla a due. La massima punizione deve essere applicata in presenza della massima infrazione".

SU GRIEZMANN-LAUTARO: "Io sono per Martinez, anche per l'età. Sarei molto scettico davanti ad un'ipotetica proposta di scambio, ma è fantamercato".

SU MILAN-JUVENTUS DI COPPA ITALIA: "Si è visto un grande Milan che non ha ottenuto quello che avrebbe meritato. La Juventus è stata inferiore ai rossoneri".

SULLA POLEMICHE POST MILAN-JUVENTUS: "Non si è puntato il dito contro la Juventus, ma contro l'interpretazione del Var".

SULLA SPAL: "Le distanze ancora non sono abissali, non si può emettere una sentenza già oggi. Di Biagio ha preso la panchina dell'ultima in classifica, a volte è difficile mettere in atto le proprie idee quando c'è l'esigenza di fare punti".

SULLA POSSIBILE RIVOLUZIONE NEL CITY DOPO LA SENTENZA UEFA: "Chiaro che i giocatori che vogliono apparire sulla passerella del calcio internazionale faranno delle riflessioni, ma non posso prevedere cosa hanno in testa. Oggi è prematuro parlarne, anche perché la sentenza potrebbe essere ribaltata in appello".

SUL POSSIBILE RITORNO DI THIAGO SILVA AL MILAN: "Non vorrei che i rossoneri facessero nuovamente la storia di qualche anno fa. Se si è un po' nostalgici, si può anche ipotizzare, ma Ibrahimovic è funzionale nonostante l'età, Thiago Silva, visto il ruolo, non lo so".