Moggi a RBN: "Campionato anomalo, i calciatori devono pensare che possono anche guadagnare meno"

28.05.2020 17:30 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
© foto di Stefano Porta/PhotoViews
Moggi a RBN: "Campionato anomalo, i calciatori devono pensare che possono anche guadagnare meno"

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Cose di Calcio’, è intervenuto l’ex dirigente della Juventus Luciano Moggi: “In Bundesliga giocano, perché noi non dovremmo giocare? Penso comunque che si arriverà a un accordo a breve. È normale che non puoi pensare di mettere in quarantena tutta la squadra come dicevano all’inizio, si mette in quarantena il positivo e si fanno tamponi agli altri, chi è contagiato va in quarantena. Il problema dei diritti televisivi è abbastanza serio, io credo che le società non avranno quello che pensavano perché ci sarà una trattenuta abbastanza importante. Il problema sarà sicuramente delle società, ma ognuno deve affrontare il proprio problema. Sarà un campionato anomalo e deve essere preso con tutte le incombenze che ci sono. I calciatori devono pensare che possono anche guadagnare meno, tutti devono fare un passo in avanti per portare avanti questo campionato. L’importante è che ci sia la determinazione da parte del governo e delle società perché non tutte sono d’accordo per ricominciare”.

Clicca sul podcast per la trasmissione integrale.


"Cose di calcio" con Chiara Papanicolaou e Antonio Paolino (Skype). Ospiti: Roberto Grossi (dir. JuveToro), Lino Garbellini (LikeGeneration), Giovanni Albanese (dir. Juventusnews24), Niccolo' Ceccarini (dir. TMW Radio), Luciano Moggi.