Mazzone: "Felicissimo per Pirlo, se lo merita. Lo misi davanti alla difesa e diventò il regista più forte del mondo"

11.08.2020 16:20 di Simone Dinoi Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Mazzone: "Felicissimo per Pirlo, se lo merita. Lo misi davanti alla difesa e diventò il regista più forte del mondo"

Carlo Mazzone, storico allenatore del calcio italiano, ha parlato a la Repubblica dell'approdo di Andrea Pirlo sulla panchina della Juventus soffermandosi anche sul decisivo cambio di ruolo del neotecnico bianconero ai tempi del Brescia: "Felicissimo per Pirlo, se lo merita. Allenare la Juventus è un privilegio e una bella sfida. Certo che è pronto, conosce il calcio come pochi. È stato un grande campione e farà bene anche in questa nuova carriera da allenatore: ne sono sicuro. Subito in panchina? Andrea è un ragazzo perbene, sa essere credibile quando parla, alla Juve lo ascolteranno. Io credo farà bene. E poi da qualche parte bisogna cominciare, no?",

Sul passaggio in mezzo al campo: "Lo arretrai e lo piazzai davanti alla difesa, gli spalancai un mondo nuovo. Era il suo ruolo, doveva giocare lì. Prima era un trequartista come tanti, diventò il regista più forte del mondo. Ma non per merito mio eh, parliamo di un campione assoluto che ha il calcio nel dna, sarebbe capitato comunque. Era già allora uno che comandava il gioco, lo "vedeva" prima degli altri. Da giocatore ha accumulato molta esperienza, gli servirà anche adesso che inizia questa nuova avventura".