Juventus-Lazio 2-2, le pagelle dei bianconeri: commozione per Chiellini e Dybala, Morata strappa applausi

16.05.2022 23:00 di Alessandra Stefanelli   vedi letture
Juventus-Lazio 2-2, le pagelle dei bianconeri: commozione per Chiellini e Dybala, Morata strappa applausi
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Perin 5,5: Spettatore non pagante nel primo tempo. Nell’unica occasione realmente pericolosa per la Lazio viene salvato  dalla traversa. Nel secondo tempo non ha grosse colpe sui due gol incassati.

Cuadrado 5,5: Contribuisce all’azione del 2-0 bianconero. Nella ripresa soffre un po’ la pressione di Zaccagni e nel finale naufraga con il resto della squadra.

Bonucci 6: Primo tempo senza grossi affanni, ma segnato dalla commozione per l’addio di Chiellini. Nel secondo tempo va un po’ in affanno con il resto della squadra.

Chiellini 9: Resta in campo giusto il tempo per prendersi la standing ovattino dal suo stadio. Oggi saluta l’Allianz Stadium uno dei migliori difensori della storia recente, non solo della Juventus ma anche dell’Italia. Peccato per i tanti infortuni che lo hanno frenato nella parte finale della sua carriera. Dal 17’ De Ligt 6: Entra al posto di Chiellini ed è un passaggio di consegne in tutti i sensi. Deve ancora crescere per non far rimpiangere l’ex compagno.

Alex Sandro 5,5: In difesa concede qualcosa agli attaccanti della Lazio. È anche sfortunato in occasione del 2-1 biancoceleste, visto che forse devia involontariamente il colpo di testa di Patric.

Miretti 6,5: Ancora una prestazione da titolare per il talento dell’U23, che fa pareggio lavoro sporco senza mai eccedere nel manierismo. Si conferma una buona carta per il futuro bianconero.

Locatelli 6: Viene schierato in extremis al posto di Rabiot. Forse appare un po’ troppo morbido in occasione del gol realizzato da Patric che avvia la rimonta biancocelesti. Dal 62’ Aké 5,5: Un po’ troppo ruvido in alcuni interventi.

Bernardeschi 6,5: Ha tanta voglia di riprendere in mano la Juventus e si vede. Qualche buona azione offensiva soprattutto nel primo tempo, poi cede un po’ alla stanchezza.

Dybala 7: Anche lui come Chiellini oggi saluta lo Stadium. Riesce a farsi rimpiangere con il bel colpo di tacco che dà il via all’azione del 2-0. Il gol personale non arriva, a dieci dalla fine Allegri gli concede la meritata standing ovation. Dal 78’ Palumbo: s.v.

Morata 7,5: Si inventa praticamente da solo il gol del 2-0 finalizzando al meglio un bel contropiede. Forse non meriterebbe di essere messo così spesso in discussione. Spende tanto e viene sostituito in avvio di ripresa. Dal 62’ Pellegrini 6: Entra per fare legna nel finale.

Vlahovic 7: Sembra essersi sbloccato. È lui a dare il via alle marcature con un gol da bomber di razza in occasione dell’1-0. Nel secondo tempo scompare un po’ dal campo, anche perché poco cercato dai compagni. Dal 62’ Kean 6: Entra in campo con il piglio giusto e sfiora anche il gol, certo per guadagnarsi la conferma serve qualcosa in più.