Gazzetta - Inter-Icardi, uno strappo che danneggia tutti

14.02.2019 10:50 di Alessandra Stefanelli  articolo letto 8909 volte
Gazzetta - Inter-Icardi, uno strappo che danneggia tutti

Sulle colonne de La Gazzetta dello Sport si parla ovviamente del caso Icardi e del futuro dell'ormai ex capitano nerazzurro. A primo impatto, si legge, è l'inter a subire il danno maggiore, con un possibile crollo del prezzo del cartellino del numero 9 nerazzurro. Parliamo di quasi la metà della clausola rescissoria, ovvero circa 60-70 milioni, soprattutto se le big d'Europa dovessero dirottare le loro attenzioni su altri attaccanti. Se così fosse si abbasserebbe anche il target del giocatore, perché un club di medio livello inglese, tanto per fare un esempio, non potrebbe permettersi un ingaggio di 10 milioni a stagione, ovvero quello che da tempo chiede Wanda. Al massimo si può arrivare a 7 milioni, ovvero l'attuale proposta dell'Inter. Adesso resta da capire cosa faranno Icardi e l'Inter nell'immediato: come scrive la rosea Marotta e il presidente Zhang hanno deciso di sorvolare sulla "diserzione" di Icardi: una silenziosa apertura di credito, un segnale che il club sta giocando una partita a scacchi in cui conta di vincere insieme a Icardi. Non a suo danno. Evidentemente tocca anche a Wanda fare la sua parte.