Di Francesco: "Il Napoli ha sbagliato a sentirsi vincitore dello Scudetto quando era a -1 dalla Juventus"

15.05.2018 09:40 di Alessandra Stefanelli  articolo letto 57875 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Di Francesco: "Il Napoli ha sbagliato a sentirsi vincitore dello Scudetto quando era a -1 dalla Juventus"

Il tecnico della Roma Eusebio Di Francesco, intervistato dal programma televisivo Tiki Taka, è tornato sul pareggio di domenica contro la Juventus: "Abbiamo fatto un'ottima ora di calcio domenica, pressando e attaccando bene la Juve. Non siamo stati bravi però a finalizzare, ci è mancata la lucidità. La nostra gara è stata complessivamente buona, poi è cambiata un po' con l'espulsione di Nainggolan".

Su Allegri e l'importanza del gioco per vincere: "Mi piacerebbe arrivare a vincere il campionato attraverso il bel gioco. Non si può però criticare Allegri per quanto fatto in questi anni, per la sua capacità di gestione. È un ottimo allenatore, le sue vittorie parlano per lui. Io sto portando avanti il mio percorso, cercherò di vincere attraverso i miei principi".

Sullo Scudetto: "Nell'analisi generale la pecca del Napoli è stata sentirsi quasi vincitore dello Scudetto quando era a -1 dalla Juve. I bianconeri sono più pronti da tutti i punti di vista, hanno avuto la lucidità e la freddezza di rimanere tranquilli sul pezzo. Hanno dimostrato alla fine di meritare questo Scudetto".

Sul giocare prima o dopo rispetto alla diretta concorrente: "Può condizionare nel finale di stagione. Noi però lo sapevamo e fa parte del gioco, diventa relativo andarsi ad attaccare a queste cose".

Sugli errori arbitrali: "Sono tutti alibi. Dico sempre alla mia squadra che non mi piacciono i vittimismi. Non condivido la scelta di parlare con l'arbitro né da parte dell'allenatore né da parte del giocatore. Sono contrario all'idea di attaccarsi agli episodi e al sistema".