Cucci a RBN: "Giocare a porte chiuse è triste, ma è l'unica soluzione"

25.02.2020 18:20 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Cucci a RBN: "Giocare a porte chiuse è triste, ma è l'unica soluzione"

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Stile Juventus’, è intervenuto il giornalista Italo Cucci: “Non ci si rende conto che c’è un fenomeno tremendo che è l’allarmismo, intervenire sul calcio non fa altro che amplificare la paura. Ora si è deciso di giocare a porte chiuse, ma bisognava farlo per tutti. Giocare senza pubblico è abbastanza triste, ma siccome il 70% di noi vede le partite in televisione cambia poco. Se dobbiamo fare tutto dobbiamo giocare le partite in qualche maniera e le porte chiuse sono l’unica soluzione. Qualche anno fa senza internet ci sarebbe stato molto meno allarmismo, qui ogni minuto c’è l’aggiornamento delle vittime. I giornali fanno i titoloni sperando di vendere di più, invece le vendite calano. A forza di gridare la gente non ci crede più”.

Clicca sul podcast in calce per la trasmissione completa.


Stile Juventus, rubrica sul mondo Juve a cura di Nicola De Bonis. Ospiti:Nicola Amoruso, Italo Cucci, Giovanni Albanese, Quintiliano Giampietro, Franco Leonetti.