Corriere Bologna - Regolamento cervellotico, ma decisione Irrati su De Ligt risulta corretta

21.10.2019 08:50 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Corriere Bologna - Regolamento cervellotico, ma decisione  Irrati su De Ligt risulta corretta

Il Corriere di Bologna si occupa del caso de Ligt: "Genesi di una scelta senza Var. Perché Irrati non ha dato rigore", titola il quotidiano. Il regolamento è cervellotico, ma la decisione dell’arbitro su De Ligt risulta corretta.

Fabbri e l’assistente Var Alassio hanno vivisezionato le immagini dell’intervento - si legge sul quotidiano - : prima la sequenza dal retro-porta, che evidenzia il tocco con il gomito di De Ligt, poi la telecamera dalla tribuna, che sarà decisiva per la scelta. In quella sequenza, infatti, si vede che De Ligt nel tentativo di ribattere il cross colpisce malamente la palla con il tallone sinistro, facendo cambiare direzione al pallone che poi sbatte a terra e finisce sul gomito di De Ligt. È questo tocco col piede che salva lo juventino, rendendo il contatto successivo della palla sul gomito del tutto casuale e pertanto non punibile, come sottolinea anche sul suo blog l’esperto di regolamenti e questioni arbitrali Luca Marelli, ex direttore di gara di serie A. La motivazione è tra i capoversi della regola 12, riguardante proprio il fallo di mano: «Di solito non è un’infrazione se il pallone che tocca le mani o le braccia del difensore proviene direttamente dalla testa o d a l c o rpo ( compr esi i piedi) del calciatore stesso». Da qui la scelta di non chiamare Irrati all’on field review allo schermo, giudicando corretta la sua scelta sul campo.